Stati Uniti, Australia e UK insieme per lo sviluppo di missili ipersonici in risposta alla Cina

Ascolta l'audio-articolo

Ad annunciare la collaborazione tra Gran Bretagna, Stati Uniti d’America e Australia è il Financial Times. 

L’annuncio ufficiale sarà fatto dal Presidente degli USA, Joe Biden. Questa nuova mossa rappresenta un ulteriore passo in avanti verso un ampliamento del patto per la sicurezza di cui USA, UK e Australia fanno parte.

Il progetto

La decisione di cooperare per lo sviluppo di missili ipersonici è vista come una risposta alla Cina e alle ultime mosse nel settore militare fatte da quest’ultima.  Gran Bretagna, Stati Uniti e Australia rispondono così alla forte espansione militare cinese.

I missili supersonici, definiti «la prossima generazione» di armi strategiche, viaggiano ad una velocità di cinque/sei volte maggiore rispetto al suono. E vengono utilizzati con l’obiettivo di non permettere agli avversari di reagire e organizzare una difesa anti-missile. Dalla loro, hanno anche la capacità di aggirare i radar che allertano i missili anti-missile.

Il test degli USA

Stando alle ultime informazioni, sembrerebbe che gli Stati Uniti abbiano testato a marzo un missile ipersonico Hypersonic Air-breathing Weapon Concept – HAWC. Test che, però, è stato tenuto nascosto per due settimane considerata anche la guerra in Ucraina e la posizione della Russia.