Putin sull’Occidente:«Sta mettendo in atto un suicidio energetico»

Il leader russo dice la sua conversando con le aziende petrolifere del suo Paese, a Mosca. Ecco che cosa ha detto

Secondo il leader russo Vladimir Putin, l‘Occidente sta mettendo in campo «una sorta di suicidio energetico», imponendo multe contro il gas russo.

Vladimir Putin-(Alexander Nemenov/Pool Photo via AP)

Putin ha parlato di quanto sta accadendo nel corso di una conversazione tenutasi a Mosca, con le aziende petrolifere russe. Il presidente russo paventa che «nel lungo termine», l’Occidente «ne subirà le conseguenze, si sta creando un danno all’economia europea. La Ue mette sanzioni sotto pressione Usa e danneggia la sua economia». 

E ancora, secondo il Cremlino, le multe messe in campo contro le forniture russe «hanno portato al fatto che il prezzo del petrolio sui mercati aumenta fortissimamente e i prezzi dei prodotti petroliferi crescono a un ritmo vertiginoso. Cercano di dare la colpa a noi per questa inflazione energetica, tutto è colpa della Russia. Ma l’Occidente sta cercando di coprire i suoi errori sistematici». 

Per quanto concerne invece i militari ucraini a Mariupol, Mosca precisa che i combattenti dell’acciaieria Azovstal «saranno trattati in linea con le leggi internazionali», come ribadito dal portavoce Dmitry Peskov. Portavoce che non ha voluto dare nessuna info in merito alle condizioni delle milizie evacuate senza spiegare se i militari ucraini saranno trattati da criminali di guerra o prigionieri di guerra.