La minaccia: test missilistici durante la visita di Joe Biden

Il consigliere per la sicurezza nazionale Usa, Jake Sullivan, lancia l’allarme: la Corea del Nord potrebbe testare nuovi missili durante l’imminente visita di Biden in Asia.

Non solo l’Ucraina: anche in Asia potrebbe riaccendersi un focolaio di tensione proprio durante la visita del presidente degli Stati Uniti Joe Biden, prevista di qui a poco. Ad innescare una possibile provocazione potrebbe essere la Corea del Nord, che dopo aver trovato – almeno in apparenza – una sorta di equilibrio con l’ex presidente degli Usa Trump, ora sembra aver ripreso un atteggiamento del tutto ostile con l’America.

Joe Biden
Joe Biden

Le preoccupazioni della Casa Bianca

A lanciare l’allarme è stato il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti d’America, Jake Sullivan, nel corso di una conferenza stampa. Secondo l’alto funzionario di Washington, la Corea del Nord potrebbe effettuare dei nuovi test missilistici durante l’imminente visita del presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, in Asia.  “Secondo la nostra intelligence” ha spiegato Sullivan “esiste la reale possibilità che ci saranno ulteriori test missilistici – incluso un test su un missile a lungo raggio o un test nucleare o entrambi – nei giorni che precedono, durante o dopo il viaggio del presidente nella regione”. L’amministrazione americana si starebbe preparando ad affrontare ogni evenienza, compresa quella che tali esercitazioni – evidentemente provocatorie – possano avvenire mentre Joe Biden si trova in Giappone od in Corea.

Il leader nordcoreano Kim Jong-Un
Il leader nordcoreano Kim Jong-Un

Il viaggio di Biden

Joe Biden arriverà a Seul (Corea del Sud) domani, poi domenica si sposterà a Tokyo (Giappone). Si tratta del primo viaggio in Asia come presidente degli Stati Uniti: è evidente l’importanza politica e diplomatica della visita, sopratutto in queasto momento storico. Corea del Sud e Giappone sono entrambi importanti partner commerciali ed alleati degli Stati Uniti nel continente asiatico, e tutti e due i governi hanno accettato di porre sanzioni alla Russia dopo l’invasione dell’Ucraina. La scorsa settimana la Casa Bianca aveva giàcomunicato che la Corea del Nord potrebbe testare un’arma nucleare per la prima volta dopo quasi cinque anni già questo mese.