Dimenticata sullo scuolabus per 7 ore: muore Flora, bimba di 4 anni. Sotto shock l’autista

Dimenticata sullo scuolabus per 7 ore: muore Flora, bimba di 4 anni. I medici non sono riusciti a salvarle la vita. Distrutta la famiglia, sotto shock l’autista. 

Flora è morta a soli 4 anni, a causa di una distrazione che è risultata fatale. La bimba è stata dimenticata sul pulmino della scuola, rimasto parcheggiato in piena estate sotto il sole rovente, per sette lunghissime ore. La tragedia è avvenuta a Tomajmonostora, cittadina ad est di Budapest.

bimba 4 anni dimenticata sullo scuolabus -  meteoweek 20220615
morta la bimba di 4 anni dimenticata sullo scuolabus – meteoweek.com

Come riportano i media stranieri, ad essersi dimenticato di lei è stato l’autista del bus che doveva portarla a scuola. Quando sono arrivati a soccorrerla, la piccola era ancora viva, sebbene priva di sensi e in gravissime condizioni. Eppure, dopo tre giorni di terapia intensiva, la piccolina è morta.

Lasciata sul pullman sotto il sole, un forno di 50 gradi

Dimenticata sullo scuolabus e lasciata sotto il sole rovente per sette ore. È così che è morta Flora, una bambina ungherese di quattro anni, a Tomajmonstora, una cittadina a est di Budapest. I genitori l’avevano fatta salire su quel pulmino così che potesse raggiungere l’asilo, martedì 7 giugno. Sarebbe dovuta stare insieme ai suoi amichetti e alle sue mastre dalle 8:30 alle 15:00. A scuola, però, la bimba non c’è mai arrivata.

L’autista si è infatti dimenticato di lei, e l’ha lasciata al sole con una temperatura che si avvicinava ai 50 gradi all’interno del pullman. Il veicolo è stato parcheggiato e chiuso a chiave davanti alla scuola, fermo per sette lunghissime ore. Quando è stata finalmente ritrovata dallo staff della scuola, Flora era già priva di sensi ma viva.

È stata allora portata immediatamente in ospedale, tramite l’ambulanza giunta tempestivamente sul posto. La piccola è stata poi ricoverata in terapia intensiva, dove è rimasta per tre giorni. Tuttavia, nonostante gli sforzi dei medici, che hanno cercato in tutti i modi di salvarle la vita, il corpicino di Flora non è riuscito a sopravvivere al colpo di calore e alla disidratazione. Troppe le ore passate in quel forno rovente, senza nemmeno poter bere un sorso d’acqua.

Sotto shock ora l’autista dello scuolabus. Si tratta di un uomo di 56 anni, che è è stato portato in una struttura dove sta ricevendo cure psicologiche. La famiglia della bimba, che aveva sperato fino all’ultimo in un miracolo, si è chiusa nel suo dolore. “Abbiamo appena riportato a casa mio figlio e mia nuora. Sono completamente sconvolti, riusciamo a malapena a parlare con loro”, ha raccontato ai giornalisti il nonno di Flora. Secondo la stampa locale, la scuola si è rifiutata di rispondere alle domande in merito al caso, e avrebbe scelto il silenzio davanti a quella più importante di tutte: perché, a parte l’autista, non c’era nessun altro del personale scolastico a sorvegliare i più piccoli sul pulmino.