Il bonus da €1000 per i figli a carico ora può essere richiesto da entrambi i genitori

In questo periodo le famiglie sono in forte difficoltà ed i  bonus governativi risultano preziosi.

Sono soprattutto le famiglie che hanno dei figli a patire in modo particolarmente grave la forte salita del costo della vita.

Pixabay

Ma vediamo come adesso il bonus di €1000 previsto per le famiglie con figli possa essere richiesto da entrambi i genitori.

Un chiarimento dell’Agenzia delle Entrate sul Bonus

Come sappiamo quando una famiglia ha dei figli le spese non finiscono mai.

Pixabay

Le spese per i figli possono essere veramente tantissime e quando c’è una grave inflazione di mezzo come in questo caso tante famiglie rischiano di non farcela. Questo bonus da €1000 può essere adesso richiesto da entrambi i genitori. E’ stata proprio l’Agenzia delle Entrate con una recente comunicazione a sancire che tutti e due i genitori possono fruire di questo bonus a patto però di rispettare la soglia globale di €1000 per il nucleo familiare. Questo bonus di €1000 può essere fruito come una detrazione IRPEF al 19%.

Come fruire concretamente del Bonus

Questo bonus serve ad agevolare una spesa molto importante per le famiglie e cioè quella per l’istruzione. Ma è importante notare come sia in particolare l’istruzione musicale ad essere agevolata da questa detrazione IRPEF al 19%. Tramite questo bonus possono essere portati in detrazione tutti i costi relativi all’educazione musicale dei figli. Dunque ricevute e fatture del conservatorio o della scuola di musica o addirittura di una banda musicale possono essere effettivamente portate in detrazione al momento del pagamento dell’Irpef. La soglia come abbiamo visto è di €1000 ed il tetto ISEE per poter richiedere questo bonus è di €35000.

Paletti e condizioni per ottenere la detrazione

Attraverso il bonus musica potranno essere portate in detrazione tutta una serie di spese che servono ad arricchire il bagaglio culturale del ragazzo ma è importante notare come di questo bonus posso usufruire soltanto i ragazzi di un’età compresa tra i 5 e i 18 anni. Dunque tutte le famiglie che hanno figli a carico in questa fascia di età possono effettivamente godere di questa detrazione. Questo bonus è compatibile con l’assegno unico e non vi è conflitto tra la fruizione di due aiuti che, tra l’altro, hanno debuttato entrambi quest’anno.