Rientra a casa dopo cremazione di sua moglie, ha un malore e muore

La tragica vicenda di Fabio e Margherita, coppia di 50enni che lascia una figlia. Incredulità tra i loro amici

Fabio Pareti, 56 anni, architetto, è morto a quattro giorni di distanza dalla moglie Margherita, 46 anni, che aveva perso la vita venerdì scorso a causa di una lunga malattia.

Fabio Pareti, Margherita-meteoweek.com

Molto noto nell’Argentario, Pareti aveva dato l’ultimo saluto alla moglie, con la cremazione. Una volta rientrato a casa, si è sentito male d’improvviso ed è morto. Una vicenda dolorosa, che ha sconvolto tutta la comunità locale. Il 56enne, infatti, non avrebbe retto al dolore per il decesso della moglie. I due lasciano una figlia, Mia, di 10 anni.

Numerosi i messaggi di cordoglio ricevuti. Fabio e Margherita erano molto innamorati, abitavano a Grottino, dopo che lui, in seguito alla laurea conseguita a Firenze, aveva deciso di tornare ad abitare in zona Maremma. I due avevano anche un profilo Facebook in comune che Pareti, anche dopo il decesso di sua moglie, aveva scelto di lasciare aperto «e senza cambiargli nome, in ricordo della mia Maggie. Non verrà chiuso né cambierà nome, ma anzi sarà ancora più attivo, sempre nel ricordo di Margie. Logicamente chi scriverà sarà solo Fabio ora. Fabio che è sempre stato poco social, ma che grazie a lei è anche un po’ cambiato», aveva detto qualche giorno fa.

Gli amici scrivono sul suo profilo:«Fabio, ma che hai combinato? Ci hai lasciato tutti senza parole. In tanti ti stanno scrivendo che adesso ti sarai ricongiunto a Margie, ma io sono certa, conoscendola, che una volta arrivato lassù l’avrai trovata incazzata nera e ti sarai beccato anche una bella ramanzina! Mi pare già di sentirla! Non doveva di certo andare così». Un altro utente ha scritto:«Non riesco a vedere giustizia nella morte di un amico, che dopo aver perso la moglie per una malattia venerdì, oggi il cuore, quel cuore così grande e pieno di amore correttezza gentilezza, lo ha abbandonato».