€600 subito e €40 al mese: finalmente l’aiuto di Draghi per gli ISEE bassi

L’attuale congiuntura economica è veramente durissima.

Il lavoro è precario e mal pagato e l’inflazione aumenta continuamente il costo della vita.

L’aiuto di Draghi per gli ISEE bassi (foto ANSA) – Meteoweek

In una situazione del genere sono proprio le famiglie con gli ISEE più bassi ad essere particolarmente esposte e vulnerabili.

Un doppio aiuto per chi è in difficoltà

Mentre altri paesi europei hanno politiche davvero efficaci per aiutare chi sia in condizioni di difficoltà purtroppo lo Stato Sociale Italiano è piuttosto avaro.

Pixabay

Ma questi aiuti del governo possono essere effettivamente qualcosa di concreto. Il Governo è stato a lungo pressato dalle parti sociali per aiutare le famiglie in condizioni di difficoltà che oggi purtroppo sono veramente tante. L’esecutivo ha deciso di seguire due strade per venire incontro alle famiglie particolarmente fragili. La prima di queste due strade è quella dei buoni spesa. I buoni spesa sono creati dal governo che invia il budget ai vari comuni. Dunque si tratta di un aiuto governativo che però deve essere richiesto al comune. Infatti ogni comune fissa i requisiti per poterlo ottenere. Di conseguenza sarà il comune con appositi bandi a fissare quali soglie ISEE ci saranno per poter beneficiare dei buoni spesa e a quanto potranno concretamente ammontare.

Due canali per avere soldi

I buoni spesa sono un aiuto veramente prezioso perché possono arrivare anche a €800 e consentono alle famiglie che ne beneficiano di poter coprire tutte le spese fondamentali della vita. Quindi si potranno utilizzare per fare la spesa al supermercato o anche per fare acquisti parimenti fondamentali. Ma oltre ai buoni spesa che ogni tanto vengono anche chiamati i bonus spesa, c’è anche un altro aiuto che il governo mette a disposizione delle famiglie con gli ISEE più bassi. Si tratta della carta acquisti.

Ecco perchè è utile

La carta acquisti è una card gialla molto simile a quella del reddito di cittadinanza ma che non ha nulla a che vedere con il reddito grillino. Infatti la carta acquisti che viene erogata sempre alle famiglie con un ISEE particolarmente basso consente proprio di avere €80 ogni due mesi di ricarica per poter acquistare cibo oppure medicine oppure pagare bollette eccetera. Si tratta di aiuti sicuramente Preziosi per chi sia in condizioni di difficoltà ma è sempre più forte la richiesta di sussidi maggiormente incisivi per le famiglie in condizioni di grande fragilità.