Mafia, droga e pizzo, blitz decapita il clan: 18 fermati dai carabinieri

Scatta l’operazione ‘Vento’. Blitz dei Carabinieri sgomina storico mandamento mafioso a Palermo: 18 i fermati dai militari dell’Arma.

L’inchiesta ha ricostruito le attività di un’articolata associazione che trafficava in stupefacenti, estorceva e rapinava secondo il classico metodo mafioso.

Blitz dei Carabinieri (immagine di repertorio) – Meteoweek

A Palermo i Carabinieri hanno messo a segno un colpo contro il mandamento di Porta Nuova. I militari dell’Arma hanno eseguito diciotto fermi dietro delega della locale DDA. Gli indagati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, estorsioni e rapine aggravate dal metodo e dalle finalità mafiose.

Con l’operazione ‘Vento’ sono state colpite le famiglie di Porta Nuova e Palermo Centro. Grazie alle intercettazioni audio, video, e ai pedinamenti i Carabinieri sono riusciti a ricostruire l’organigramma del clan di Porta Nuova. I militar hanno individuato così il reggente, le figure di vertice e i gregari del clan.