Rapina in un supermercato armati di coltelli: in manette due giovanissimi

A Palermo le rapine da parte di ragazzi anche minorenni sono all’ordine del giorno. Questa volta è toccato a due ragazzi di 17 e 18 anni per aver derubato un supermercato con passamontagna e coltelli. 

Due ragazzi giovanissimi, di 17 e 18 anni, sono stati arrestati dai carabinieri della stazione di pizza Marina a Palermo con l’accusa di rapina aggravata in concorso. I ragazzi in questione si ritiene siano responsabili di un furto avvenuto il 21 marzo nel capoluogo siciliano ai danni del supermercato Marotta in corso Tukory, nel centro della città.

I due avrebbero fatto irruzione nel locale a volto coperto e armati di coltello, minacciando i cassieri per farsi consegnare l’incasso della giornata, circa 880 euro in contanti. Il 18enne si trova attualmente ai domiciliari mentre il 17enne nell’istituto penale per minori Malaspina di Palermo.

GIOVANI CRIMINALI A PALERMO

Il capoluogo siciliano registra un grave problema di violenza e criminalità tra i giovanissimi. Negli scorsi giorni è stata sgominata una baby gang composta di 11 ragazzi, dei quali 5 minorenni, che avrebbero commesso alcune aggressioni con bottiglie di vetro rotte e bastoni, contro alcuni frequentatori della movida palermitana, episodi avvenuti in un periodo compreso tra il 7 gennaio e il 15 giugno di quest’anno. I ragazzi in questione avrebbero addirittura postato i video delle loro bravate sui social Instagram e TikTok con un profilo denominato “arabzone90133”. Per alcuni di loro sono state disposte le misure di custodia cautelare in carcere e degli arresti domiciliari con applicazione del braccialetto elettronico.

A gennaio invece era stato arrestato un giovane di 16 anni ritenuto responsabile di ben quattro rapine in altrettanti esercizi commerciali del quartiere Zisa – Borgo Nuovo.