«Nessuno può trattare male il mio staff». Cameriera ridotta in lacrime, ristorante chiude prima.

Un gruppo di turisti maleducati se la prende con una delle cameriere del ristorante. La manager decide di chiudere prima il ristorante.

Agosto, si sa, è un mese davvero impegnativo per le attività di ristorazione. È il mese di punta e l’enorme afflusso di clienti, in particolar modo in questo 2022, dopo due anni davvero insoliti, può portare in tilt un’attività. È quello che è successo a East Park Tavern di Charlevoix, nel Michigan, dove la manager di un ristorante si è trovata a dover chiudere in anticipo il locale, a causa di alcuni turisti maleducati, che hanno ridotto alle lacrime una dipendente. La manager ha anche deciso di tenere il ristorante chiuso per il resto della settimana.

east park tavern-meteoweek.com

Una mossa che sembra folle in uno dei periodi più affollati dell’anno, eppure è stata questa la decisione presa dalla titolare del locale dopo che si era ritrovata a dover consolare una delle sue cameriere, maltrattata da un gruppo di clienti, dei turisti alquanto irrispettosi.

A Charlevoix è la settimana del Venetian Festival, una festività che è in grado di attirare più di 100mila persone, che riempiono bar e ristoranti di tutta la città. Insomma, un periodo davvero d’oro per le attività commerciali e di ristorazione. Allo stesso tempo, però, avere a che fare con una folla di turisti, che non sempre riescono a mantenere comportamenti educati e rispettosi, può essere davvero difficile.

«Stava piangendo e ho semplicemente preso da parte il mio manager della cucina, ed entrambi abbiamo deciso che ne avevamo abbastanza». Queste le parole della titolare del locale, Larah Moore.

Evidentemente, episodi di questo genere non erano nuovi nel ristorante, per questo la Moore ha voluto prendere una posizione netta, esponendo un cartello all’esterno del locale. «A causa di maltrattamenti ai nostri camerieri, la cucina è chiusa». Queste le dure parole scritte dalla titolare.

E non finisce qui, perché la questione è anche finita sui social, riscuotendo grande condivisione da parte del pubblico. La titolare Larah Moore ha pubblicato, infatti, su Facebook un lungo post dove ha voluto ribadire tutta la sua delusione nei confronti della maleducazione dilagante e il non rispetto verso il lavoro.

«Ho lavorato nel centro di Charlevoix per gran parte della mia vita adulta durante Venetian. Di solito è fantastico, impegnativo, ma divertente e utile. Sono così incredibilmente delusa e imbarazzata dai turisti che abbiamo quest’anno. Il mio staff ha preso una pausa per tutta la settimana. Ieri sera è stata la nostra ultima goccia. Troppi commenti maleducati. Troppe persone arroganti che si comportano come se potessero buttarci soldi addosso per ottenere ciò che vogliono. Troppi idioti arroganti. Nessuno può trattare il mio staff come spazzatura. Siamo qui per garantire ottimo cibo, bevande e qualità del tempo trascorso con noi. Non siamo qui per essere maltrattati. Non lo tollereremo più».

Queste le parole della Moore su Facebook. Parole che hanno avuto una tale risonanza tra gli utenti, da ottenere quasi diecimila condivisioni.