Tre morti e un ferito grave. Fulmine si abbatte vicino la Casa Bianca [VIDEO]

Un fulmine colpisce un albero davanti la Casa Bianca. Il bilancio del tragico incidente è di tre morti e un ferito grave.

È giovedì sera a Washington, negli Stati Uniti d’America. Giovedì scorso, 4 agosto, per l’esattezza. Un fulmine colpisce un albero di fronte la Casa Bianca e causa la morte di tre persone e un ferito grave. Le quattro persone stavano passeggiando, quando sono state colpite dal fulmine, che ha ucciso sul colpo tre di loro.

Fulmine White House-meteoweek.com

A Washington, in questi ultimi giorni, ci sono stati temporali così forti da aver innescato una vera e propria tempesta di fulmini. Il fulmine in questione, quello che ha provocato il tragico incidente di fronte alla Casa Bianca, è stato anche ripreso in un video, che è stato poi pubblicato sui social.

Le immagini sono davvero impressionanti e fanno spavento. Nel video, infatti, si può vedere il fulmine che si è abbattuto a pochi passi dalla casa presidenziale, la Casa Bianca. Sfortunatamente, proprio in quel momento stavano passeggiando nel parco antistante la Casa Bianca diverse persone. Alcune di queste avevano cercato rifugio dalla forte pioggia sotto un albero di Lafayette Square. Proprio l’albero su cui il fulmine si è abbattuto.

Nel momento in cui il fulmine ha colpito l’albero, il tragico incidente è avvenuto. Una coppia di sposi è morta sul colpo. Si tratta di James Muller, un uomo di 76 anni e della moglie Donna, di 75 anni. Entrambi erano di Janesville in Wisconsin.

La terza persona colpita dal fulmine è una donna di 29 anni, di cui non è stata ancora diffusa l’identità. Sappiamo però che la donna è morta poco dopo essere stata ricoverata in ospedale. C’è poi una quarta donna che è stata coinvolta nell’incidente: è stata portata nel nosocomio della città e si trova in condizioni davvero critiche.

Erano le 19, ora locale, quando il drammatico incidente è avvenuto, giovedì scorso. A correre ai soccorsi sono stati diversi gruppi di forze dell’ordine: i vigili del fuoco, gli uomini dei servizi segreti statunitensi presenti nell’area, oltre alla polizia locale stessa. È ancora allo studio della polizia l’esatta dinamica con cui si sarebbero svolti i fatti. Ciò che il portavoce della dipartimento di emergenza per gli incendi di Washington ci ha tenuto a ricordare è che non è ragionevole e sicuro avvicinarsi agli alberi nel corso di una tempesta.