Ricomincia la scuola: oltre 7 milioni ritornano sui banchi

Al via il nuovo anno scolastico: nelle classi rientrano oltre 7 milioni di studenti, con 50 mila nuovi docenti.

Le ultime regioni a tornare in classe saranno Sicilia e Val d’Aosta. Apripista la Provincia di Bolzano, che ricominciato già lunedì scorso.

Riparte la scuola: un esercito di oltre 7 milioni di studenti rimette piede nelle aule scolastiche. Per la precisione, nell’anno scolastico 2022/2023 sono 7.286.151 le studentesse e gli studenti che torneranno a occupare i banchi delle scuole statali. Prenderanno posto in un totale di 366.310 classi.

Le prime a fare il loro rientro in classe sono state, il 5 settembre scorso, le classi della Provincia di Bolzano. Da oggi c’è la ripartenza ufficiale, secondo i calendari predisposti a livello regionale, in Abruzzo, Basilicata, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Veneto e nella Provincia di Trento.

Martedì, comunica il ministero dell’Istruzione, toccherò alla Campania. Il 14 settembre sarà la volta di Calabria, Liguria, Marche, Molise, Puglia, Sardegna, Umbria. Le lezioni ricominceranno Il 15, invece, in Emilia-Romagna, Lazio e Toscana. Gli ultimi a tornare in classe, il 19 settembre, saranno studenti e studentesse di Sicilia e Valle d’Aosta. “Auguro buon rientro e buon lavoro alle studentesse e agli studenti, ai docenti, ai dirigenti e a tutto il personale scolastico e dell’amministrazione, centrale e territoriale”, ha detto il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi. “A tutta la scuola italiana va il mio ringraziamento per il grande impegno profuso in questi due anni difficili, che sarà alla base di questo nuovo anno scolastico e di quel ritorno a una normalità per cui abbiamo lavorato e che consentirà, finalmente, di tornare a guardarci in viso, di sederci più vicini, di riprendere attività e abitudini che avevamo dovuto mettere da parte”.

I numeri del nuovo anno scolastico

Il ministero dell’Istruzione ha diffuso alcuni dati su studenti, classi, personale scolastico. Quest’anno 821.970 bambine e bambini frequenteranno la scuola dell’infanzia, mentre gli alunni della primaria saranno 2.260.929, quelli della secondaria di primo grado saranno invece 1.557.403, alla secondaria di secondo grado andranno 2.645.849 ragazze e ragazzi. Oltre la metà di questi ultimi (51,1%) frequenterà un liceo, il 31,8% un Istituto tecnico, il 17,1% un istituto professionale.

Quanto al personale scolastico, i dati all’8 settembre – e in corso di aggiornamento – attestano che ad agosto gli Uffici Scolastici Regionali (Direzioni generali e Uffici di ambito territoriale) hanno proseguito nel loro lavoro per avviare in maniera ordinata il nuovo anno scolastico.

In particolare, le immissioni in ruolo avvenute ad agosto hanno permesso di assumere 50.415 docenti, 9.021 ATA (personale amministrativo, tecnico e ausiliario) e 317 dirigenti scolastici.