Skriniar messo da parte: Inzaghi ha già pronto un piano, le ultime novità spiazzano tutti

Il futuro di Skriniar con la maglia dell’Inter è ancora un rebus: la società ha già pronto un piano per Inzaghi. L’ultima mossa è sorprendente.

Il difensore slovacco è stato a lungo nel mirino del PSG, ma è rimasto a Milano. Ora si lavora per il suo futuro, ma ci sono delle incognite da chiarire.

Inzaghi - Inter
Simone Inzaghi, allenatore dell’Inter (credit: ANSA) 17092022 meteoweek.com

L’Inter ha dovuto affrontare un’estate complicata per quanto riguarda il calciomercato. Come noto, la proprietà ha chiesto alla dirigenza di avere un attivo di circa €60 milioni entro agosto 2023 e, di conseguenza, i big rischiano di essere ceduti.
Lo scorso anno sono stati sacrificati Hakimi e Lukaku, mentre questa volta sono rimasti tutti i senatori dello spogliatoio a parte Perisic, che ha deciso di accettare la proposta del Tottenham di Antonio Conte.
Il giocatore più corteggiato durante l’ultima sessione è stato certamente Milan Skriniar, che ha un contratto in scadenza al termine di questa stagione. Lo slovacco piaceva molto al PSG, ma i francesi non sono mai arrivati ad offrire gli €80 milioni che l’Inter chiedeva. Ora si parla del suo futuro a Milano, ma ci sono alcuni nodi da sciogliere.

L’Inter cerca una soluzione per Skriniar: pronto un piano a sorpresa

La trattativa tra Inter e PSG per Skriniar è stata lunga e, a tratti, anche controversa. I parigini, infatti, non hanno mai effettivamente alzato la loro proposta iniziale e hanno tentato di inserire delle contropartite tecniche non gradite ai nerazzurri.
Secondo alcune indiscrezioni, Al-Khelaifi avrebbe addirittura minacciato la società interista di portare via il giocatore a parametro zero durante la prossima estate.

Anche l’allenatore dei francesi Christophe Galtier si è esposto sulla vicenda dichiarando di aver compreso la scelta del club di non proseguire nella trattativa a causa delle richieste dell’Inter ritenute folli.
Tuttavia, i nerazzurri sono sempre stati chiari: Skriniar, essendo elemento cruciale della rosa, sarebbe partito solo a fronte di un’offerta irrinunciabile.

Ora, però, si parla già del futuro del difensore. Il suo attuale contratto scade nel 2023 e c’è dunque il rischio di perderlo a zero. La società, però, è già al lavoro per trovare una soluzione a questo problema.

Skriniar - Inter
Milan Skriniar, difensore dell’Inter (credit: ANSA) 17092022 meteoweek.com

Nei giorni scorsi hanno parlato della vicenda sia l’AD Marotta che lo stesso Skriniar, facendo trapelare una certa fiducia sulla riuscita della vicenda. Il giocatore sta bene a Milano e si sente la maglia nerazzurra addosso: per questo motivo non ha mai spinto per lasciare l’Inter in estate per unirsi al PSG.

Ora, però, bisogna raggiungere un accordo e la società vorrebbe farlo prima della sosta per i Mondiali invernali. Secondo le ultime indiscrezioni, però, la dirigenza starebbe valutando un piano di “emergenza” per non perdere lo slovacco a parametro zero: un rinnovo breve.
Questa soluzione, di fatto, aprirebbe ad una cessione in estate per rientrare nell’attivo da €60 milioni. Con questo scenario, l’Inter inizierebbe già a pensare al futuro senza Skriniar.

Ad ogni modo, si tratterebbe del piano B. I nerazzurri vogliono puntare fermamente sull’ex Samp anche per il futuro e, per questo, gli offriranno un rinnovo a lungo termine da top della rosa a circa €6 milioni annui (come Lautaro, Brozovic e Barella). La sensazione è che la fumata bianca possa arrivare, ma potrebbero volerci ancora dei mesi.