Paura a Mosca, cittadini in fuga: esauriti i voli per lasciare il Paese

Dopo che il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato una mobilitazione parziale dei riservisti, quasi tutti i voli in partenza da Mosca sono andati esauriti nel giro di poche ore. E quelli rimasti hanno invece prezzi esorbitanti.

Si è tenuto qualche ora fa, dopo diversi rinvii e ritardi, il secondo discorso alla Nazione dall’inizio della guerra di Vladimir Putin. Il leader del Cremlino ha annunciato la “mobilitazione militare parziale della Russia” il giorno dopo l’annuncio dei “referendum” sui territori ucraini occupati. Il Paese è pronto dunque a “difendersi” contro l’Occidente che lo vuole “indebolire, dividere e distruggere”, paventando in diretta l’eventualità di usare anche le armi nucleari se necessario.

Grande fuga da Mosca dopo il discorso di Putin esauriti i voli per lasciare il Paese - meteoweek.com
Grande fuga da Mosca dopo il discorso di Putin: esauriti i voli per lasciare il Paese (foto via Sefa Karacan/Anadolu Agency) – meteoweek.com

Alla luce di ciò, sono aumentati vertiginosamente i timori da parte dei cittadini. La preoccupazione è che tutti coloro in età idonea possano finire sul campo di battaglia, o ritrovarsi bloccati all’interno dei confini nazionali. Nel giro di poche ore i voli da Mosca verso le capitali di Georgia, Turchia e Armenia sono andati esauriti in pochi minuti, così come anche i voli diretti all’Azerbaigian, al Kazakistan, all’Uzbekistan e al Kirghizistan. E i pochi biglietti rimasti sono ora a prezzi esorbitanti.

Biglietti quasi tutti esauriti e prezzi alle stelle

Secondo quanto viene riportato dall’agenzia Reuters, nella giornata di oggi i voli di sola andata dalla Russia non solo stanno aumentando vertiginosamente di prezzo, ma si stanno esaurendo rapidamente. Una corsa al biglietto scattata dopo che il presidente Vladimir Putin ha ordinato la chiamata immediata di 300.000 riservisti a seguito degli ultimi sviluppi del conflitto russo-ucraino.

La grande fuga da Mosca - meteoweek.com
La grande fuga da Mosca, è corsa ai biglietti aerei – meteoweek.com

L’annuncio di Putin mandato in onda questa mattina sulla rete nazionale, infatti, pare abbia sollevato non pochi timori in merito alla possibilità che a tutti gli uomini in età da combattimento venga presto impedito di lasciare il Paese. Dal canto suo, il ministro della Difesa Sergei Shoigu ha affermato che la convocazione verrebbe comunque limitata soltanto a coloro che già hanno fatto esperienza come soldati professionisti, lasciando quindi liberi tutti gli altri. Ad ogni modo, pare che il Cremlino si sia rifiutato di esprimersi in merito alla possibilità di chiudere confini a coloro che sono soggetti all’ordine di mobilitazione, preferendo invitare i cittadini alla pazienza. Verranno infatti rilasciate entro i prossimi giorni ulteriori informazioni e dettagli in merito alle misure intraprese da Mosca.

Nel frattempo, i dati di Google Trends hanno mostrato un picco nelle ricerche di Aviasales, il sito di prenotazione di voli più popolare della Russia. Come è possibile verificare attraverso una ricerca sul portale, i voli diretti da Mosca a Istanbul in Turchia e Yerevan in Armenia (destinazioni che consentono ai russi di entrare nel paese senza visto) sono già quasi tutti esauriti. E sempre secondo i dati di Aviasales, i voli da Mosca a Istanbul tramite Turkish Airlines risultano tutti prenotati o non disponibili fino a domenica, a partire dalle 14:15 (ora locale).

Anche alcune rotte con scali, comprese quelle da Mosca a Tbilisi, la capitale della Georgia, non risultano più disponibili, mentre i voli più economici per Dubai costano più di 300.000 rubli (5.000 euro) – ovvero cinque volte uno stipendio medio in Russia. Mentre come è possibile osservare dai dati offerti da Google Voli, le tariffe di sola andata tipiche per la Turchia sono salite a quasi 70.000 rubli (1.150 euro), rispetto a poco più di 22.000 rubli una settimana fa.