Bambina di 10 anni imbavagliata e stuprata da istruttore fitness

L’uomo potrebbe essere un violentatore seriale, in quanto avrebbe mostrato di non essere capace di «gestire i propri impulsi i propri impulsi sessuali e risulta privo di freni inibitori». 

Una bambina di dieci anni è rimasta vittima di uno stupro a Milano. Una denuncia sconvolgente che ha condotto all’arresto di un uomo di 63 anni.

bimba-meteoweek.com

L’uomo, istruttore di fitness, è stato individuato ed è in prigione. A breve ci sarà una sentenza con rito abbreviato. Come riporta Il Giorno, la bambina ha raccontato quello che le è accaduto:«Era quasi pomeriggio… non me lo ricordo molto bene… sì era pomeriggio io ero in casa e stavo giocando, mia mamma non c’era perché mi aveva detto che doveva andare a un colloquio di lavoro, quindi sono rimasta in casa. C’era anche un uomo che è più vecchio di mio papà, che mia mamma ospita in casa perché cercava un affitto», ha detto la piccola.

La bambina ha descritto l’uomo in questione, spiegando che l’avrebbe seguita nel bagno e a quel punto si sarebbe chiuso nella toilette assieme a lei:«Quando siamo entrati in bagno mi ha messo dello scotch sulla bocca… e poi… poi mi ha portato in camera mia e dopo mi ha portato in camera da letto, di là. Ho capito che mi aveva messo lo scotch per non dire “aiuto“ e dopo ha iniziato a fare cose vergognose».

La bambina ha raccontato subito alla madre e alla zia quello che era successo e dopo averla ascoltata, le due donne l’hanno portata in clinica, al Mangiagalli, e poi a sporgere denuncia ai carabinieri. Dalle visite eseguite sulla piccola sono state appurate le lesioni e uno stato di choc da parte della bambina. A quel punto gli investigatori l’hanno arrestato.

L’arresto dell’uomo

L’uomo, infatti, è finito in carcere in quanto si pensava che potesse esserci il rischio che si desse non solo alla fuga, ma che reiterasse il reato. Ora gli inquirenti stanno indagando su altre possibili, presunte vittime del 63enne. «L’uomo infatti, ha mostrato incapacità di gestire i propri impulsi sessuali e risulta privo di freni inibitori», è scritto nell’ordinanza che ne ha decretato l’arresto.