Psoriasi e make-up: i consigli per non rinunciare al trucco

Soffrire di psoriasi non vuol dire dover necessariamente rinunciare al make-up. Soprattutto per le donne che lo vedono come un mezzo per esprimere se stesse e sentirsi a proprio agio.

La psoriasi è una patologia infiammatoria della pelle molto diffusa. In Italia sono circa 1,8 milioni i pazienti colpiti dalla malattia (ovvero il 3% della popolazione totale). È caratterizzata dalla comparsa di papule e placche e il sintomo principale è la fastidiosa sensazione di prurito.

Psoriasi e make-up (fonte web) 03.11.2022-meteoweek.com
Psoriasi e make-up: i consigli per non rinunciare al trucco (fonte web)

Esistono diversi tipi di trattamenti per fare fronte a tale patologia. Spesso, però, i pazienti non possono fare altro che convivere con la malattia, imparando a gestirla. Nel mondo dello spettacolo sono diverse le celebrità che soffrono di psoriasi: Kim Kardashian (che potete vedere nell’immagine sovrastante) e la madre Kris Jenner, Cara Delevingne, Cyndi Lauper ed Eli Roth sono solamente alcune.

Nonostante la loro malattia, non si sono mai tirate indietro diventando in molti casi delle icone di bellezza e fascino. Soffrire di psoriasi non vuol dire dover necessariamente rinunciare al make-up e all’idea di poter esprimere se stessi attraverso il trucco.

Il potere del make-up

Per molte persone truccarsi ha un valore simbolico, oltre che estetico. Non si tratta solamente di migliorare il proprio aspetto fisico. Il make-up può essere visto come un mezzo per tirare fuori ciò che si ha dentro (come l’abbigliamento). Chi soffre di psoriasi – o di altre patologie – potrebbe anche trovare conforto nel trucco.

Come spiegato dalla dermatologa Nicoletta Bernardini, nonché dirigente medico ospedaliero dell’ASL di Latina: “Il make-up può essere un valido supporto per risolvere i disagi che la psoriasi porta con sé”. Ciò che conta, per le persone affette dalla patologia, è prestare attenzione ai prodotti di cosmesi utilizzati.

Innanzitutto è importante rivolgersi a un medico – prima di rischiare un peggioramento della malattia per via del trucco. Soprattutto nei casi di psoriasi pustolosa o eritrodermica. Fondamentale è anche ascoltare il proprio corpo. Se doveste notare la comparsa di una reazione allergica al make-up (per esempio l’arrossamento della pelle), la cosa migliore da fare è smettere di utilizzare i cosmetici responsabili e contattare il medico.

Quali cosmetici usare e quali evitare

Bernardini ha messo in guardia i pazienti affetti da psoriasi. Secondo l’esperta, i prodotti ideali da utilizzare sono quelli con una protezione solare. Prima di procedere con l’acquisto dei cosmetici, inoltre, bisognerebbe accertarsi sulle loro caratteristiche. “Sarebbe meglio scegliere prodotti che donano un aspetto naturale, sono resistenti all’acqua, sono facili da applicare, non irritano la pelle e durano a lungo” ha spiegato.

In conclusione, anche la detersione del viso merita la nostra attenzione. Il consiglio è di usare dei detergenti che non siano troppo grassi e non contengano profumo o ipoallergenici. I prodotti a base di olio, acido salicilico, urea e ceramidi sono i migliori per chi soffre di psoriasi.