Serie A: anche l’Inter si ferma a Genova, pari del Napoli, bene Lazio e Fiorentina

La diciottesima giornata di Serie A, l’ultima del 2023, ha già dato i primi verdetti con l’Inter capolista costretta al pareggio dall’arcigno Genoa sul campo di Marassi; si ferma anche il Napoli 0-0 contro il Monza; vincono Lazio e Fiorentina.

In attesa degli altri match che vedranno protagoniste Milan, Juventus e tutte le altre, si sono giocati i primi quattro incontri della diciottesima giornata di Serie A con una grande sorpresa: il Genoa ha fermato l’Inter sull’1-1.

Ranieri Fiorentina
Il colpo di testa di Ranieri vale 3 punti per la Fiorentina [credit: LaPresse] – meteoweek.com
Nella prima parte della giornata che chiude il 2023 non sono mancate le sorprese. Il Napoli fatica ancora al Maradona e contro il Monza non va oltre lo 0-0.

La Fiorentina punta la Champions, Napoli in crisi: i match delle 18:30

Fiorentina-Torino 1-0

La Fiorentina ospita il Torino di Juric all’Artemio Franchi. Entrambe le compagini sono alla ricerca di una vittoria che alimenterebbe i sogni d’Europa. Il Torino parte meglio e nella prima frazione si fa vedere con Zapata e Lazaro che trovano uno straordinario Terracciano; per i viola l’occasione nel primo tempo capita sui piedi di Ikoné che si fa ipnotizzare da Milinkovic-Savic.

Nella ripresa i gigliati alzano il baricentro fino a quando, al minuto 83, Kayode scodella in mezzo e trova il colpo di testa vincente di Ranieri che porta alla vittoria la Fiorentina che, adesso, sogna la Champions.

Napoli-Monza 0-0

Nell’ultima giornata del 2023 il Napoli di Walter Mazzarri non riesce rialzarsi. Gli azzurri, orfani degli squalificati Osimhen e Politano, si fermano sullo 0-0 contro il Monza di Palladino.

Nella prima frazione le squadre si studiano e a provarci sono gli azzurri con Anguissa su assist di Mario Rui e in chiusura di tempo con Kvaratskhelia. Nella ripresa la prima occasione è ancora del georgiano che, al 55′, calcia addosso a Di Gregorio. Dieci minuti dopo gli azzurri rischiano grosso. Su un azione insistita i brianzoli liberano alla conclusione il neo entrato Colpani, deviata con il braccio da Mario Rui: l’arbitro non ha dubbi e assegna il penalty. Sul dischetto va Pessina che calcia debolmente e consente a Meret di neutralizzare il calcio di rigore.

Meret Napoli
Alex Meret ha tenuto a galla i suoi neutralizzando il rigore di Pessina [credit: ANSA] – meteoweek.com
Il Napoli prende fiducia e attacca ma Di Lorenzo e compagni sbattono ripetutamente su un eccezionale Di Gregorio. In pieno recupero Gaetano ha la palla della vittoria ma anche lui centra in pieno il portiere avversario.

Si ferma l’Inter, rimonta casalinga per la Lazio: i match delle 20:45

Genoa-Inter 1-1

Nel campo dove recentemente, tra le polemiche, è stata fermata la Juventus e dove nemmeno Roma e Napoli sono riuscite a vincere, anche la capolista incappa in uno stop inatteso. L’Inter prova a farsi vedere sin da subito con un colpo di testa di Thuram su assist di Arnautovic, neutralizzato da Martinez. Al 33′ Acerbi rischia la frittata spizzando verso la propria porta un cross che per poco non beffa Sommer. L’Inter passa al 43′ con Marko Arnautovic, bravo a raccogliere la palla dopo il miracolo di Martinez sul tiro di Barella.

Arnautovic Inter
Marko Arnautovic ha trovato contro il Genoa il primo gol in Serie A con la maglia dell’Inter [credit: LaPresse] – meteoweek.com
Il Genoa la riprende meno di 10 minuti dopo lo svantaggio grazie all’imperioso stacco di Dragusin che di testa, complice un non perfetto Sommer, fa 1-1. Nella ripresa i nerazzurri provano a ritornare in vantaggio ma il punteggio non cambia più, il Genoa ferma un’altra big.

Lazio-Frosinone 3-1

La Lazio chiude il 2023 con una vittoria in rimonta superando 3-1 il sorprendente Frosinone che, anche all’Olimpico, esce tra gli applausi dei propri tifosi. I biancocelesti ci provano alla mezz’ora con Zaccagni che impegna Turati su punizione.  La partita si stappa nella ripresa con Luca Pellegrini che mette i brividi ai ciociari. Al 56′ Guendouzi tocca con la mano e concede un calcio di rigore alla squadra di Di Francesco. Soulé spiazza Provedel e porta avanti i suoi.

Al 70′ reagisce la Lazio: Iskasen scappa via sulla destra e mette dentro per Castellanos che di testa disegna una traiettoria imparabile per Turati che vale l’1-1. Due minuti dopo Garritano regala palla a Castellanos che entra in area e serve Isaksen che con il mancino firma il 2-1 biancoceleste.

Isaksen Lazio
Con un gol e un assist, al pari di Castellanos, Gustav Isaksen è stato uno dei protagonisti del match tra Lazio e Frosinone [credit: LaPresse] – meteoweek.com
Al minuto 84 la squadra di Sarri chiude il match. Sugli sviluppi di un corner la palla arriva a Patric che calcia di prima e fa 3-1. Nei minuti di recupero Turati compie due miracoli negando la doppietta a Isaksen prima e a Castellanos poi mantenendo il risultato sul 3-1.
Impostazioni privacy