Home Curiosità Qatar 14 posti originali che rendono questo paese irresistibile

Qatar 14 posti originali che rendono questo paese irresistibile

CONDIVIDI
Il Qatar 14 posti originali . Questo paese si connette a 100 destinazioni diverse , rendendolo un luogo di transito estremamente affollato. In effetti, l’aeroporto internazionale di Hamad è diventato rapidamente il gateway globale per i viaggiatori d’oltremare.
Qatar 14 posti che rendono questo paese irresistibile - meteoweek.com
Qatar 14 posti che rendono questo paese irresistibile – meteoweek.com
Quindi, se hai programmato di fare una sosta e stai cercando di interrompere il tuo volo a lungo raggio, perché non riservare alcuni giorni nei tuoi viaggi ed esplorare questa piccola nazione del Golfo ? Non è solo uno dei paesi più sicuri al mondo, ma offre anche la vera ospitalità araba.
C’è una ricca varietà di cibo, avventura, spiagge e dune di sabbia e, naturalmente, sole tutto l’anno.
Ecco una guida rapida a 13 delle migliori cose da fare in Qatar:

Corsa elettrizzante lungo le dune

Qatar i 14 posti che rendono questo paese irresistibile - meteoweek.com
Tour sulle ripide dune in Qatar – meteoweek.com
Se c’è solo una cosa per cui hai tempo in Qatar, fallo nel deserto. Le dune di sabbia sono alte quanto ripide, rendendo il viaggio attraverso il deserto verso il mare un evento spettacolare. Puoi passare una notte in lussuose tende arabe o piantare le tue, mangiare cibo locale e dormire sotto le stelle.
Diversi operatori del paese offrono il dune bashing, una corsa elettrizzante lungo le dune. Autisti esperti vi verranno a prendere dal vostro hotel e vi porteranno nel deserto per una mezza giornata, un’intera giornata o un’avventura durante la notte.

Visita Souq Waqif

Visita Souq Waqif - meteoweek.com
Visita Souq Waqif – meteoweek.com
Visita Souq Waqif di Doha per un senso del vecchio mondo. Il “mercato permanente” è stato ricostruito per evocare un’atmosfera di altri tempi.
Il souq iconico è un labirinto di negozi pieni di tessuti, spezie, dolciumi, articoli per la casa (pensate a vasi enormi), souvenir e opere d’arte. Non solo troverai intagliatori del legno e sarti che lavorano via, vedrai da solo come sono fatti gli uomini tradizionali che gli uomini del Qatar indossano per mantenere il loro copricapo sul posto.
C’è un’abbondanza di ristoranti, tra cui ristoranti siriani e libanesi, nonché sale shisha. Dirigetevi verso la moschea del souq per un pasto arabo economico. Accanto si trova un modesto ristorante con panchine del Qatar che riempiono il passaggio.
Qui puoi sederti per un piatto di spiedini e pane fatto fresco da un forno aperto.

Leggi anche : L’aeroporto denominato Giardino Magico con cascata all’interno

Prendi la Corniche e i Dhow di Doha

La passeggiata sul lungomare si estende per sette chilometri lungo la baia di Doha - meteoweek.com
La passeggiata sul lungomare si estende per sette chilometri lungo la baia di Doha – meteoweek.com
Una passeggiata lungo la Corniche di Doha è un modo meraviglioso per trascorrere un tardo pomeriggio. La passeggiata di sette chilometri si estende attraverso il Golfo Persico nella Baia Occidentale dallo Sheraton Hotel al Museo di Arte Islamica. Puoi prendere un caffè, far volare un aquilone o scattare una foto dall’iconico guscio di perla, un simbolo del passato tradizionale del Qatar.
Ci sono anche macchine per il fitness installate lungo la strada per uso pubblico.
Per una visione senza ostacoli dell’orizzonte della città, salta su un dhow (non puoi mancarli). Di notte sono illuminati e hanno una interessante selezione di musica a tutto volume, quindi sentiti libero di portare la tua musica.

Vedi il Museo di Arte Islamica

Il Museo di Arte Islamica si trova sulla propria isola - meteoweek.com
Il Museo di Arte Islamica si trova sulla propria isola – meteoweek.com
Quando l’architetto IM Pei progettò il Museo di arte islamica, suggerì che fosse costruito su un’isola autonoma in modo che nessun nuovo edificio lo ostruisse.
Situato appena fuori dalla Corniche, il museo sembra galleggiare sull’acqua da alcuni angoli.
Calligrafia, modelli islamici, gioielli e tessuti provenienti da tre continenti costituiscono la sua vasta collezione, con alcuni oggetti risalenti al periodo compreso tra il VII e il XIX secolo. Il museo offre anche mostre rotanti di alto profilo tutto l’anno.
Per un pranzo d’affari impressionante o una serata memorabile, prova Idam, il primo ristorante francese dello chef Alain Ducasse in Medio Oriente.
La terrazza esterna all’ultimo piano del museo offre una delle migliori viste di Doha, alta cucina e un servizio generoso.

Vai al Museo di Sheikh Faisal Bin Qassim Al Thani

Macchine stellari- Il museo Sheikh Faisal Bin Qassim Al Thani - meteoweek.com
Macchine stellari- Il museo Sheikh Faisal Bin Qassim Al Thani – meteoweek.com
Questo è uno dei musei più sorprendenti e interessanti del paese. Situato a 23 chilometri a ovest di Doha, il museo è la collezione privata di Sheikh Faisal Bin Qassim Al Thani, un lontano parente dell’emiro del paese.
Lo Sheikh è stato collezionato da quando aveva 10 anni e una volta costruito un forte per contenere gli oggetti apparentemente casuali raccolti durante i suoi viaggi, che includono antichi libri religiosi, tessuti, vecchi pacchetti di sigarette e persino una bomba ottomana del XVIII secolo.
Più di 15.000 artefatti riempiono le stanze qui e una sala ospita tradizionali imbarcazioni perlati e auto d’epoca americane.

Vedi grafica Est-Ovest  Ovest-Est

Vedi grafica Est-Ovest  Ovest-Est - meteoweek.com
Vedi grafica Est-Ovest  Ovest-Est – meteoweek.com
Il Qatar è appassionato di promuovere l’arte e la cultura di tutte le forme e ha incaricato artisti di fama mondiale di creare pezzi davvero unici.
L’aumento della sabbia Nella riserva naturale di Brouq, a 60 chilometri a nord-ovest di Doha, si trova l’installazione Est-Ovest / Ovest-Est dello scultore Richard Serra.
È composto da quattro piatti, ciascuno alto circa 15 metri, che si ergono lungo un corridoio di un chilometro dal deserto al mare.
Serra dice di aver scelto questo posto particolare perché gli piaceva l’altezza dei vecchi livelli del mare e le alte lastre li rappresentano.
Si dice anche che l’area sia favorita da Sheikh Hamad, ora noto come “Father Emir”, che ricorda di osservare le antilopi riunirsi qui durante la sua infanzia.
Ora Qataris, espatriati e turisti si affollano qui per creare i propri ricordi su uno sfondo impressionante.
Visita al forte di Al Zubarah e al villaggio abbandonato
Al Zubarah Fort si affaccia su una città abbandonata che risale al 17 ° secolo - meteoweek.com
Al Zubarah Fort si affaccia su una città abbandonata che risale al 17 ° secolo – meteoweek.com
Scopri la storia culturale del Qatar presso il restaurato Forte di Al Zubarah e le opere archeologiche circostanti, il primo sito del patrimonio mondiale dell’Unesco.
Mentre i resti archeologici qui risalgono al 1700, il forte, che è stato costruito nel 1938, è la caratteristica più giovane.
Si affaccia sulla vecchia vivace città di pescatori di perle di Al Zubarah, che i commercianti dalla Cina alla Gran Bretagna navigarono fino a circa 200 anni fa.
Ora abbandonato, è qualcosa di una città fantasma, anche se ancora affascinante.
Rimangono solo le porte scavate e i muri spessi e continui che un tempo collegavano questa comunità.
Partecipare agli eventi sportivi
Lo stadio internazionale Khalifa di Doha è il primo torneo completo per la Coppa del Mondo FIFA del 2022 - meteoweek.com
Lo stadio internazionale Khalifa di Doha è il primo torneo completo per la Coppa del Mondo FIFA del 2022 – meteoweek.com
Nuovi stadi e infrastrutture sono state costruite per ospitare l’ondata di fan prevista per la Coppa del Mondo FIFA del 2022.
Saranno in buona compagnia dato che il calcio è lo sport più popolare tra la comunità locale e quella degli espatriati, ma non è l’unico sport che attira una folla.
L’ATP World Tour, che si ferma nella capitale ogni inverno, attira giganti del tennis tra cui Roger Federer, Andy Murray, Serena Williams e Caroline Wozniacki. Anche il Gran Premio della Moto del Qatar, il World Superbike e il torneo di golf del Qatar Masters sono eventi annuali. Lo stesso vale per gli sport tradizionali del Qatar: corse di cavalli arabi, corse di cammelli e falconeria.
Addentrati nelle mangrovie di Al Thakira
Mangrovie Al Thakira- vegetazione desertica - meteoweek.com
Mangrovie Al Thakira – vegetazione desertica – meteoweek.com
Uno dei luoghi più iconici del paese le Mangrovie di Al Thakira è una vasta area verde e acqua con il suo ecosistema in un deserto altrimenti sabbioso e rovente.
È pieno di uccelli, aironi e fenicotteri migrano nella regione da anni.
Il modo migliore per vivere le mangrovie è noleggiare un kayak e perdersi nel verde.
Immergiti in The Pearl
The Pearl- un'isola artificiale al largo di Doha - meteoweek.com
The Pearl- un’isola artificiale al largo di Doha – meteoweek.com
Costruito su terreni bonificati, The Pearl si estende su quasi quattro milioni di metri quadrati ed è costituito da un sontuoso mix di punti vendita residenziali, commerciali e di intrattenimento.
Uno dei punti salienti è il pittoresco Qanat Quartier, ispirato al Mediterraneo, che ospita appartamenti colorati, canali, ponti e piazze pedonali con ristoranti e caffè.
Cammina sul lungomare e vedrai file di yacht ormeggiati sull’acqua incontaminata. Potresti anche essere fortunato e prendere un super yacht anche lì.
Visita al Katara Cultural Village
Il Katara Cultural Village è stato costruito per contribuire ad aumentare la consapevolezza culturale in Qatar - meteoweek.com
Il Katara Cultural Village è stato costruito per contribuire ad aumentare la consapevolezza culturale in Qatar – meteoweek.com
Situato sulla strada per The Pearl, Katara Cultural Village è la gemma dell’arte e della cultura del Qatar.
Un labirinto di passaggi e corsi d’acqua si snodano qui, rivelando spazi per artisti, registi e fotografi.
Troverai una moschea decorata con mosaico turchese e viola, un anfiteatro all’aperto a picco sul mare e una casa dell’opera teatrale dell’Orchestra Filarmonica del Qatar.
Inoltre organizza festival, tra cui il tradizionale Dhow Festival e il Palestinian Heritage Festival, oltre a concerti. Non avrai fame qui grazie ai numerosi ristoranti internazionali, caffè e chioschi. Se desideri un semplice tesoro locale, prova un chapati e un karak. Ma attenzione, potresti finire per tornare indietro per secondi.
Mangia nei migliori punti del brunch
Il ristorante aperto tutto il giorno dello Sheraton Grand Doha Al Hubara è un posto favoloso per il brunch - meteoweek.com
Il ristorante aperto tutto il giorno dello Sheraton Grand Doha Al Hubara è un posto favoloso per il brunch – meteoweek.com
Gli hotel nella capitale portano il brunch ad un altro livello. Sono abbondanti, stravaganti e di solito deliziosi, con opzioni come sushi, insalata, arrosti, grigliate, formaggio, pane, fontane di cioccolato e frizzante fluire.
Il mercato di Jean-Georges presso l’hotel W offre continuamente, Vine al The St. Regisattira amanti del cioccolato e per i bambini, c’è un eccitante banchetto al Superhero Picnic del Ritz-Carlton tenutosi l’ultimo venerdì del mese.
Se non sei qui alla fine del mese, lo Sheraton Grand Doha offre un brunch in giardino presso il suo ristorante italiano La Veranda e il ristorante Al Hubara, il punto di ristoro del giorno, è anche un ottimo brunch.
Vai ai centri commerciali
Bulit per assomigliare alla città italiana di Venezia, Villaggio Mall ha oltre 200 negozi - meteoweek.com
Bulit per assomigliare alla città italiana di Venezia, Villaggio Mall ha oltre 200 negozi – meteoweek.com
Non devi viaggiare lontano per raggiungere un centro commerciale a Doha. Uno dei più famosi è il Villaggio Mall, di ispirazione veneziana, con oltre 200 negozi. Tuttavia il suo canale interno è la sua attrazione principale. Qui puoi fare un giro in gondola e guardare un cielo blu dipinto con nuvole sparse.
Doha Festival City è il più grande centro commerciale del Qatar e offre negozi e intrattenimento completamente coperti, con una serie di marchi di moda, IKEA, cinema, un parco a tema e uno snow park al coperto in arrivo.
L’opulento Al Hazm, tradotto “sui terreni più alti”, unisce la tradizione araba con il design europeo e ha persino alberi di ulivo di 200 anni importati dall’Europa. Scopri il Centro Culturale per volumi rari e classici.

Esplora un mondo di cavalli

Al Shaqab- un mondo di cavalli - meteoweek.com
Al Shaqab- un mondo di cavalli – meteoweek.com
Anche se non sei un fanatico dei cavalli, vale la pena visitare il centro equestre di Al Shaqab a Doha per dare un’occhiata a cosa succede quando una cultura che ama i cavalli decide di spendere una grande quantità di denaro per la sua passione.
Il risultato è un complesso scintillante e ultramoderno in cui gli sport a premio e i cavalli da spettacolo sono viziati e curati nei vincitori del concorso.
Conservare le tradizioni locali di allevare cavalli purosangue di razza araba è l’obiettivo di questo vasto centro a forma di ferro di cavallo, ma i tour consentono anche ai visitatori di osservare la formazione in strutture che includono tapis roulant, piscine e circuiti privati.

Leggi anche : Matera la città della cultura 2019 ecco cosa visitare e che eventi ci sono