Torino, veleno nel biberon per uccidere il suo bambino. I medici: “Non stava bene”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:10

Una donna che soffriva di depressione tenta di avvelenare il bimbo di pochi mesi e togliersi la vita: in stato di fermo, nessuno dei due è in pericolo

Mamma tenta di avvelenare il bimbo ora ricoverato – meteoweek

Scampata tragedia a Venaria Reale, alle porte di Torino: una mamma cerca di avvelenare il  bimbo di pochi mesi e poi tenta il suicidio. La donna, che soffriva di depressione da due anni, avrebbe sciolto dei tranquillanti nel biberon del bimbo e poi tentato di tagliarsi le vene.

Leggi anche —> Prova a scattarsi un selfie e precipita nella cascata

È ora ricoverata all’ospedale di Rivoli in gravi condizioni ma non è in pericolo di vita, sottoposta a fermo di indiziato di delitto con l’accusa di tentato omicidio. Il bimbo si trova nel reparto di pediatria all’ospedale infantile Regina Margherita di Torino. È sveglio e cosciente e non è in pericolo di vita. A dare l’allarme il papà, che ha sventato la tragedia e chiamato il 118.

Leggi anche —> Camilla, commessa di 25 anni, compra casa da 5 milioni in Via Condotti a Roma

I carabinieri stanno cercando di ricostruire l’accaduto, hanno posto sotto sequestro l’appartamento della donna, in via Amati.

Dopo il bambino indiano campione di scacchi a 9 anni (Shreyas Royal), il bambino di 10, pianista considerato l’erede di Chopin (Alasdair Howell) e la bambina iscritta al college di matematica a dieci anni (Esther Okade), ora è il turno del bambino prodigio belga di 9 anni quasi laureato in ingegneria.

Laurent Simons sta studiando ingegneria elettronica presso la Eindhoven University of Technology (TUE), nei Paesi Bassi, un corso difficile anche per studenti di età media e dovrebbe prendere la laurea a dicembre diventando il più giovane laureato del mondo. Record.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui