Elisabetta Trenta e il caso che imbarazza Luigi Di Maio

Elisabetta Trenta,ex Ministro della Difesa, risulta ancora in possesso dell’alloggio di servizio affidatole durante il suo mandato e scoppia la bufera sul Movimento Cinque Stelle.

Elisabetta Trenta

Di Maio a Trenta: “Chiarisca la sua posizione”

L’auspicio generale rivolto alla Trenta, soprattutto dai suoi colleghi di partito è quello di lasciare al più presto l’appartamento. La Trenta risulta vivere ancora nell’appartamento insieme al marito militare.

Non nasconde il suo imbarazzo nemmeno l’esponente di punta del Movimento Cinque Stelle, Luigi Di Maio che dichiara: “Ci tengo a sottolineare che il Movimento non sapeva niente ma è bene che l’ex ministra Trenta chiarisca la sua posizione il prima possibile.”

 

Leggi anche -> Ius Soli della discordia, tensioni tra Pd e Movimento Cinque Stelle

La difesa della Trenta in un post su Facebook

In una dichiarazione rilasciata sul suo profilo Facebook, Elisabetta Trenta si giustifica così: “Com’è noto, mio marito è un ufficiale dell’Esercito Italiano, con il grado di maggiore e svolge un incarico di prima fascia, incarico per il quale è prevista un’assegnazione di un alloggio per il medesimo livello di quello che era stato a me assegnato. Pertanto, avendo mio marito richiesto un alloggio di servizio, per evitare ulteriori aggravi economici sull’amministrazione, è stato riassegnato lo stesso precedentemente concesso a me, previa richiesta e secondo la medesima procedura di cui sopra. Inoltre, quando ho lasciato l’incarico, avrei avuto secondo regolamento, dai 3 ai 6 mesi per poter lasciare l’appartamento, termine che non è ancora scaduto (scadenza tre mesi dal giuramento del nuovo governo, ovvero 5 dicembre 2019).”.

Clicca qui -> Firenze, è allarme: “Arno in piena oggi alle ore 12”