Orrore a Milano, macelleria abusiva in un cortile condominiale

Scene di degrado a pochi passi dal centro di Milano. Alcuni condomini di un palazzo di una via centrale del capoluogo milanese hanno scoperto una vera e propria macelleria abusiva gestita da alcuni uomini all’interno del cortile di uno stabile vicino via Maspero. 

Orrore a Milano macelleria abusiva in un cortile condominiale – meteoweek.com

La scena che si è presentata di fronte ad alcuni abitanti del condominio nella zona di Calvairate era a dir poco surreale: un gruppo di uomini era impegnato a tagliare della carne in mezzo alla strada e solo a pochi centimetri dai bidoni della spazzatura. Nella foto si poteva scorgere anche il sangue colare dalla carne appena tagliato.

Poco distante dalla macelleria, anche alcune buste contenenti probabilmente altri pezzi di carne destinati alla lavorazione e due contenitori bianchi. Resta il dubbio che la carne sia destinata alla vendita e le scatole posizionate proprio lì vicino fanno sorgere molti dubbi. Le scatole ritratte nella foto, infatti, avrebbero lo scopo di conservare gli alimenti”.

Il consigliere del Municipio Francesco Rocca: “Non si può più tollerare”

Le immagini scattate dai condomini dello stabile sono giunte sul tavolo di Francesco Rocca, consigliere e presidente della commissione sicurezza verde e parchi del Municipio IV. “Ci troviamo a circa dieci minuti da Duomo, poco lontani dal centro storico ma distanti anni luce dal “Modello Milano” tanto osannato dalla Sinistra e da alcuni media amici del Pd. Ringrazio i residenti che hanno segnalato il problema, non possiamo più tollerare queste situazioni di estremo degrado nella nostra città”.

L’esponente del Municipio e membro di Forza Italia, Rocca ha postato sulla sua pagina Facebook le immagini dello scandalo.

Il precedente

Non è la prima volta che Milano si trova al centro di notizie di questo genere. Spostandosi leggermente dal centro, prostituzione, spaccio, accampamenti abusivi e minimarket la fanno ancora da padrone lasciando intuire una realtà ben diversa da quella immaginata.

Leggi anche -> Salvini di nuovo indagato dalla Procura di Agrigento: “Fu sequestro di persona”

Clicca qui -> Elisabetta Trenta lascerà l’alloggio di servizio al centro delle polemiche