Tina Cipollari troppo petulante | L’attacco al trono di Veronica Burchielli

Tina Cipollari troppo petulante e questa volta attacca il trono di Veronica Burchielli e i suoi modi di fare a neanche due settimane dall’inizio del suo percorso.

Tina Cipollari troppo petulante meteoweek
Tina Cipollari – meteoweek

Questa volta sotto le grinfie dell’opinionista di Uomini e Donne Tina Cipollari ci è finita proprio la nuova tronista Veronica Burchielli.

Durante il suo percorso da corteggiatrice Tina l’ha sempre definita una donna dal carattere forte ma molto indecisa visto che è passato più di un mese prima che Veronica decidesse chi corteggiare.

Leggi Anche -> Tina Cipollari ha problemi di memoria | Inganno nel video

Leggi Anche -> Tina Cipollari sulla graticola | Fan in rivolta contro il trono over di Uomini e Donne

Tina Cipollari troppo petulante

Durante la registrazione di ieri, Maria De Filippi prima di iniziare il trono di Giulio Raselli, chiede agli altri tronisti che vorrebbe iniziare prima e la risposta di Veronica è stata un “Non lo so, fai tu” a voce bassissima, quasi timida e spaventata dal suo inizio di trono.

Tina Cipollari troppo petulante meteoweek
Veronica Burchielli – meteoweek

Questo modo di fare ha innervosito subito Tina che l’ha attaccata dicendole: “Ma tutto quel carattere che avevi che fine ha fatto? Ora sembra che stai a dormì, ma chi sei realmente te?”.
La tronista si è difesa mettendo subito i mezzo Alessandro Zarino accusandolo di essere lui quello falso che non ha neanche lottato e quindi sceso le scale per corteggiarla e portarla finalmente a casa ma che al contrario è sparito dai social e non era li in studio per lei.

Leggi Anche -> Tina Cipollari influencer appetitosa | Codice sconto da capogiro

Leggi Anche -> Alessandro Zarino torna sui social dopo Uomini e Donne | Il messaggio

Sembrerebbe proprio che a Tina la nuova tronista non ispiri poi così tanta fiducia visto che fino all’ultima puntata avrebbe voluto uscire dallo studio con Zarino, per poi accettare dopo meno di un’ora dal “no” il trono.