Incendio a Milano, a fuoco un sottotetto in zona Navigli: ci sono due morti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:23

Dramma a Milano, incendio in zona Navigli: ci sono due morti. L’uomo si è spento nel sonno, la donna ha provato invano la fuga.

Tragedia questa mattina a Milano. Due persone sono morte in un incendio divampato in un sottotetto. Il fatto è avvenuto nella notte, nella zona dei Navigli. Quando i pompieri hanno spento le fiamme hanno trovato i corpi di un uomo, 29 anni, e di una donna di 27. Una terza persona, invece, zia della 27enne, si è salvata e non ha avuto bisogno di cure mediche.

Secondo quanto ricostruito dai vigili del fuoco l’incendio è scoppiato intorno alle tre e mezza di notte. Il tutto sarebbe avvenuto in una palazzina in alzaia Naviglio Grande 156, mentre le due vittime stavano dormendo.

Leggi anche —> Terrore al McDonald’s, rapina in pieno giorno con fucile! Bambini sotto shock

Incendio a Milano in zona Navigli, morti un uomo e una donna. Lui sarebbe morto nel sonno, lei non è riuscita a fuggire in tempo

incendio milano navigli
FOTO – Ansa

Le vittime, lui originario di La Spezia, lei di Milano, vivevano nel retro di un sottotetto di una casettina a due piani. Le fiamme, secondo le prime ricostruzioni, sono divampate dalla zona della porta di ingresso e probabilmente l’incendio si è scatenato per un corto circuito del quadro elettrico.

Il ragazzo sarebbe svenuto subito, morendo a letto per le ustioni, la ragazza invece si sarebbe svegliata per le fiamme e il fumo, provando a fuggire invano.

Salva una terza persona, era la zia della ragazza morta

Nel tentativo di fuga ha urlato svegliando la zia che abita nella stessa villetta, ma in un altro appartamento. È stata lei a chiamare i soccorsi dopo aver tentato di liberare i ragazzi senza successo. La ragazza è stata trovata in bagno, dove si era rifugiata nel tentativo di spegnere le fiamme.

Leggi anche —> Sesso in discoteca, il video diventa virale su WhatsApp: nei guai il portiere della Reggiana

Per restare sempre aggiornati, rimanete connessi con MeteoWeek

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui