Spari contro l’auto dei proprietari di Jako, il cane morto carbonizzato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:15

La macchina era parcheggiata davanti all’abitazione della coppia in via Federico Blasi, intorno alle 4 i due sono stati svegliati da “rumori simili a boati“ e poi la  scoperta dei danni.

Spari contro un’auto parcheggiata per strada nella notte a San Pietro Vernotico. Si tratta della Lancia Y intestata alla compagna del padrone di Jako il cane che il 12 novembre dello scorso anno morì dopo essere stato dato alle fiamme da un uomo rimasto ignoto.

LEGGI ANCHE>>>Corridoi dall’Albania di Armi e droga, arrestate 20 persone

La stessa auto il 12 novembre scorso (a un anno dalla morte del cane), è stata oggetto di un tentativo di incendio, non andato a buon fine per la pioggia. Ma era chiara la matrice dolosa, sulla carrozzeria c’erano tracce di benzina. Fu sporta regolare denuncia contro ignoti.

LEGGI ANCHE>>>Caso Sacchi: “Anastasiya è inattendibile”. E De Propris torna in carcere

La Lancia Y era parcheggiata davanti all’abitazione della coppia in via Federico Blasi, intorno alle 4 i due sono stati svegliati da rumori simili a boati. Si sono precipitati in strada con il cuore in gola e hanno trovato il lunotto posteriore dell’auto in frantumi e fori sul prospetto. Per fortuna nessun ferito. Sul posto si sono recati i carabinieri, l’arma utilizzata è una pistola. Indagini sono state avviate per fare chiarezza sulla vicenda.

Jako, il cane arso vivo un anno fa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui