Scomparso da mercoledi, lo trovano nella neve, a 200 metri dalla sua auto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:31

L’uomo, dato per scomparso lo scorso mercoledi è stato ritrovato poco distante dalla sua auto, diverse ore dopo la denuncia.

Un uomo di sessantasei anni, scomparso da mercoledì sera da Ilanz, comune svizzero di circa quattromila abitanti del Canton Grigioni, è stato ritrovato privo di vita accanto alla sua auto diverse ore dopo la denuncia di scomparsa. Il corpo dell’uomo, secondo quanto reso noto dalla polizia locale, era a circa duecento metri dalla sua automobile. Il sessantaseienne, sarebbe morto in seguito a un incidente stradale.

Secondo una prima ricostruzione, il veicolo sarebbe uscito di strada nei pressi di un tornante in discesa per poi finire in un dirupo. La corsa della vettura – andata distrutta nello schianto – è poi terminata ai margini di un bosco a circa un centinaio di metri sotto la carreggiata. Stando ai primi accertamenti, nella serata di mercoledì la vittima stava guidando in discesa da Flond verso il suo comune di domicilio.

Leggi qui – > Ore disperate per Danilo Tabasso, scomparso sabato notte

Guarda anche – > Luigi Lia scomparso da mesi, la testa ed il corpo trovati in un campo

La vittima avrebbe tentato di raggiungere la strada principale dopo l’incidente . Probabilmente il sessantaseienne, anche se ferito, è riuscito ad abbandonare la carcassa dell’auto e ha tentato di raggiungere la strada principale. Ma tutto è stato inutile: l’uomo, evidentemente a causa delle ferite troppo gravi, è caduto a terra ed morto poco dopo. Il suo corpo senza vita è stato ritrovato giovedì sera dai soccorritori che stavano partecipando a un’operazione di ricerca avviata dalla polizia cantonale grigionese dopo la denuncia di scomparsa dell’uomo.

Intorno alle 19 l’auto danneggiata della vittima è stata trovata dalle forze di soccorso sotto la Obersaxenstrasse a Ilanz e poco dopo, a circa duecento metri, hanno trovato anche l’uomo che stavano cercando. Sul caso, per stabilire l’esatta dinamica dell’incidente, è stata aperta un’inchiesta.

Le preoccupazioni per la scomparsa dell’uomo hanno lasciato posto alla disperazione ed alla rabbia per una morte che forse poteva anche essere evitata se non si fosse messo di mezzo il destino beffardo che pur restituendo lucidità alla vittima, non gli ha permesso di concludere cosi come avrebbe voluto, quell’estremo tentativo di autosoccorso.

L’angoscia, l’attesa che in questi giorni, occupano incessantemente i giorni della famiglia della giovane Lisa Sartori, anch’essa scomparsa, stavolta da Merano, in provincia di Bolzano, dallo scorso 19 Novembre, quando la giovane avrebbe dovuto prendere l’autobus da Sinigo ed invece, di lei non si sono più avute notizie. Si attende che qualcosa succeda, che Lisa dia sue notizie, che la famiglia possa riabbracciarla presto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui