Salvini: “Fare cinque priorità del paese, poi tornare al voto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:40

Il leader della Lega tende la mano: “Superiamo il concetto di maggioranza e opposizione. Decidiamo quali sono le cose da fare urgentemente, facciamole in fretta e poi torniamo al voto. Tutti devono sentirsi partecipi”

“La situazione è molto grave e merita di superare la solita contrapposizione opposizione-maggioranza. Faccio un appello a tutti quelli che hanno a cuore il Paese: fermiamoci, riflettiamo, decidiamo quali sono le cinque priorità del Paese. Facciamole insieme in fretta e poi torniamo a votare”. Matteo Salvini, intervenuto da Milano nel corso del No Tax Day, lancia un messaggio agli alleati e al governo.

Un’apertura – quella del leader leghista – che non esclude nessuno dalla partita, nonostante i veleni con il M5S degli ultimi giorni. “Ci tengo a prescisare – spiega – che la Lega vuole parlare con tutti. Andiamo oltre l’interesse politico. Intorno ad un tavolo vorremmo Forza Italia e Leu allo stesso modo”.

Leggi anche –> Commissariamento Popolare di Bari, Bellanova: “Italia Viva c’è, ma nessuno ci ha avvisato”

“E’ il momento di un comitato di salvezza nazionale per il paese”

Mettere da parte attacchi e veleni è, secondo Salvini, la ricetta per responsabilizzare la politica. “Vediamo chi avrà voglia di raccogliere questa proposta umile – prosegue – fatta dal primo partito di questo Paese momentaneamente all’opposizione. Non parlo solo ai partiti, ma ai rappresentanti delle forze politiche, economiche e sociali”.

Leggi anche –> Autista ubriaco investe un gruppo di amici, muore così Daniele Leontino

“Diamoci cinque priorità: risparmio, infrastrutture, burocrazia, politiche di crescita e tutela della salute. Ci mettiamo attorno a un tavolo, riscriviamo le regole del gioco. In un mese condividiamo le cose su cui siamo d’accordo. Non è il momento di stare a polemizzare, facciamolo per il bene del paese che in questo momento rischierebbe al contrario una profonda crisi”. E chiosa. “Vedremo chi raccoglierà questo appello per il bene dell’Italia”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui