Iannone sospeso per doping, rischia squalifica di 4 anni. Il pilota: “Sempre stato pulito”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:26

Lo scudiero dell’Aprilia in MotoGp ha voluto chiarire la sua posizione: “Non c’è stata ancora alcuna comunicazione ufficiale. Ma sono tranquillo e disponibile per qualunque contro analisi”

Andrea Iannone

Il pilota di MotoGp Andrea Iannone è stato fermato per doping. Nelle sue analisi dopo il gran premio della Malesia è stata riscontrata la presenza di uno steroide anabolizzante, vietato dal regolamento. L’abruzzese dell’Aprilia ha voluto chiarire prontamente la sua posizione.

“Sono totalmente tranquillo e ci tengo a tranquillizzare i miei tifosi e Aprilia Racing – scrive sui social il 30enne – mi rendo disponibile a qualunque contro analisi in una vicenda che mi sorprende, anche perché, al momento, non ho ricevuto alcuna comunicazione ufficiale. In tanti anni – prosegue – sono stato sottoposto a numerosi test, sempre negativi. Pertanto confido in una rapida verifica della mia posizione. Sono prima di tutto sorpreso”.

Leggi anche –> Anastasiya: “La mamma di Luca non ha mai lavorato”. E lei spacciava

Iannone rischia una squalifica di quattro anni

A quali rischi va incontro il pilota? E’in dubbio la sua presenza nel campionato 2020? Interrogativi che gli stessi tifosi si pongono a poche ore dalla notizia della positività. Va specificato che il provvedimento di sospensione dalle attività ha ben poca efficacia, visto che nella MotoGp si è nel pieno della pausa invernale che terminerà soltanto a febbraio, con i primi test invernali previsti proprio a Sepang.

Leggi anche –> Fedez, Jax, Rovazzi l’happy ending è possibile | un nuovo progetto in arrivo?

Tuttavia, se l’analisi del controcampione non darà i risultati sperati, la Federazione potrebbe decidere di agire in base alla violazione riscontrata. In tal caso, la procedura in materia di antidoping prevede una squalifica fino a quattro anni. Il periodo di sospensione per uso o possesso di sostanze vietate (articolo 10.2 del regolamento FIM) viene valutato in base alla gravità. Lo steroide riscontrato potrebbe causare il massimo della pena sportiva.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui