Nicoletta Fin, i medici insistono per mandarla a casa. Muore poco dopo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:11

Una donna l’11 dicembre nel bellunese ha accusato forti dolori al petto senza che nessuno dei sanitari, compreso il suo medico di base, ne capissero la reale gravità.

 

Episodio di malasanità nel bellunese. Una donna che aveva accusato dei dolori al petto, è stata affidata alla cura di due medici che evidentemente non hanno capito l’urgenza del suo caso e l’hanno rimandata a casa dove poi è morta. E ora i due medici, residenti a Padova, sono indagati per la morte di Nicoletta Fin, 67 anni.

LEGGI ANCHE>>> Princi dopo omicidio di Luca Sacchi: se è morto andiamo a farci una birra

E’ successo l’11 dicembre. La donna era stata in vacanza nel Feltrino nei primi giorni di dicembre, e accusando il malore era andata prima dalla guardia medica. Ma il dottore l’aveva rassicurata, consigliandole di farsi vedere dal proprio medico di base. Anche quest’ultimo, tuttavia, le avrebbe consigliato una visita specialistica, infine il Pronto Soccorso fatale.

LEGGI ANCHE>>> E morto Alessio Allegri: ha alzato un braccio ed è crollato durante la partita

Ora sarà la Procura, attraversole indagini e un’autopsia, a chiarire le ragioni del decesso e soprattutto a stabilire se qualcuno ha sbagliato a sottovalutare il caso, se cure più adeguate avrebbero potuto prevedere e quindi evitare la morte della paziente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui