Paolo Mari il dramma dopo il Grande Fratello | La confessione : “Sono stato internato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:09

La sindrome bipolare, la depressione e infine il ricovero forzato: il dramma di Paolo Marri dopo essere stato cacciato dal Grande Fratello per aver avuto una crisi di nervoso e essere rimasto nudo davanti alle telecamere.

Dopo il Grande Fratello alla nona edizione, per l’ex concorrente Paolo Marri, già affetto da sindrome bipolare, arriva un lungo periodo di depressione, trattamento sanitario obbligatorio e psicofarmaci. Oggi è felice, ha trovato il suo equilibrio, ha una moglie e tre figli.

Dramma dopo il Grande Fratello

Paolo Mari ha vissuto un dramma dopo il Grande Fratello. Già affetto dal bipolarismo, al 41esimo giorno nella casa, improvvisamente si spoglia nudo ed inizia ad inveire contro le telecamere: “Qui ognuno fa quello che vuole e quindi io cammino nudo per casa”;Non sto dormendo dal nervoso”,Qualcuno in questa casa l’ha capito che sono un po’ matto”.

Dopo questo grave episodio, il Grande Fratello decide di eliminare l’idraulico e da allora di lui si sono perse le tracce. In realtà, dopo il reality, comincia il vero dramma di Paolo Mari.

Prima la depressione acuta e poi la necessità di fare un Trattamento Sanitario Obbligatorio ed una cura di psicofarmaci. Oggi, però, sta bene ed è felice con sua moglie e i suoi tre figli.

Leggi anche Paolo Ciavarro nella foresta | Prove di resistenza prima del Grande Fratello Vip

Legge anche Paolo Ciavarro nella foresta | Prove di resistenza prima del Grande Fratello Vip

La confessione di Paolo Mari

Dopo ben dieci anni dalla sua esperienza nel reality, Paolo Mari è tornato davanti alle telecamere nel programma di Barbara D’Urso, ‘Live – Non è la D’Urso’. Lo avevamo lasciato nella casa del Grande Fratello nel 2009, fuori di sé, in preda ad una crisi di nervosismo.

Si racconta a Barbara D’Urso: “Ho avuto un problema, un disagio sociale che ho mostrato davanti a tante persone. Sono stato seguito. Questa esperienza toccante a livello psicologico mi ha fatto buttare fuori. Una settimana dopo sono stato ricoverato con un Tso perché ero diventato aggressivo. Ho sofferto di bipolarismo, ridevo e poi all’improvviso succedeva qualcosa di strano in me“.

Il buio e poi la luce della guarigione:  “Era un percorso particolare. Sono più di cinque anni che non prendo psicofarmaci, ho imparato da questa esperienza un lato di me nascosto che ho imparato a controllare. Sono passionale”.

Oggi Paolo Mari è felice con la sua famiglia: “Ho fatto in tempo a fare tre figli in questi dieci anni. Le prime due sono femmine che hanno preso dalle rispettive mamme, il terzo è un maschietto. La primogenita l’ho avuta ventitré anni fa, gli ultimi due dalla stessa compagna”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui