Roghi, ancora stato di allerta in Australia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:49

Per il settimo giorno lo stato di New South Wales ha dichiarato l’allerta. Temperature fino a 50 gradi.

Non si placa l’emergenza incendi in Australia, dove è stata registrata la temperatura media più alta di sempre, pari a 49,8 gradi. Il New South Wales, lo stato più popoloso del paese, per il settimo giorno consecutivo ha dichiarato l’allerta. Sono infatti almeno 100 i roghi da domare. È emergenza anche in Australia meridionale, Queensland e Victoria del nord.

Il bilancio, riferiscono le autorità locali, è sempre drammatico: oltre 40 le case distrutte dalle fiamme in New South Wales nelle ultime ore, 800 da quando è iniziata la stagione degli incendi. Attualmente, sono 106 i roghi attivi nello stato più popoloso d’Australia e 2.500 i vigili del fuoco che stanno cercando di domarli.

Leggi anche: “Posseduta dal demonio”, duro attacco per l’attivista svedese Greta Thunberg

Leggi anche: Caso Gregoretti, per i 5Stelle Salvini deve andare a processo

 

Solamente qualche giorno fa, le autorità australiane avevano diffuso nuove allerte per un “mega incendio” che aveva bruciato 20 case vicino a Sydney. Le fiamme hanno bruciato per circa 400 mila ettari in direzione delle Blue Mountains.

Dallo scorso settembre, sei persone sono morte negli incendi che hanno devastato gli Stati orientali del New South Wales e del Queensland. Oltre 700 le case distrutte.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui