Intimidazione per Luca Pompilio giocatore del Foggia, la sua auto esplode

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:03

Un ordigno è stato piazzato e fatto esplodere sotto l’auto dell’ex calciatore del Foggia Luca Pompilio, 27 anni. Gli inquirenti indagano sull’episodio, avvenuto la notte scorsa nella periferia della città

Luca Pompilio giocatore del Foggia, la sua auto esplode – meteoweek.com

L’auto di un ex calciatore del Foggia, Luca Pompilio, è andata in fiamme la scorsa notte. A causare l’esplosione, avvenuta in una zona periferica della città, un ordigno rudimentale piazzato appositamente sotto la vettura. Sul posto è intervenuta la Polizia che ha avviato le indagini di rito.

Il mezzo, una Lancia Musa, è stato completamente distrutta dalla deflagrazione. Si registrano anche danni agli arredamenti interni di alcune abitazioni che si trovavano nei pressi dell’esplosione.

Secondo le prime indiscrezioni, potrebbe trattarsi di una intimidazione per questioni di natura privata. A tal proposito, il ventisettenne sarà ascoltato ancora nella giornata di oggi dalla mobile. Il nome di Luca Pompilio finì infatti nelle carte dell’inchiesta ‘Decima Azione’ del novembre dello scorso anno, che portò all’arresto di 30 persone tra affiliati e capo clan della mafia foggiana.

Leggi anche –> Mamma ho preso il morbillo | Trama e cast della commedia su Italia Uno

Leggi anche –> Maltempo, ancora acqua alta a Venezia. Nuovi livelli a 120 centimetri

Clan della malavita imposero l’ingaggio del calciatore

Luca Pompilio giocatore del Foggia, la sua auto esplode – meteoweek.com

Dagli archivi e dalle relative indagini, si leggeva che “gli uomini del clan Sinesi-Francavilla imposero l’ingaggio nel Foggia calcio del giovane Pompilio”. Questo dettaglio fu poi categoricamente smentita da ex allenatore e società. De Zerbi, il tecnico, rispose. “Contesto fermamente le sommarie valutazioni riguardanti la mia persona in merito alle indagini della Dda che hanno determinato i provvedimenti del gip di Bari, coinvolgendo anche il Foggia per il tesseramento di due calciatori”

Luca Pompilio giocatore del Foggia la sua auto esplode – meteoweek.com

Gli inquirenti indagano a trecentosessanta gradi dopo aver acquisito anche le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona. Ci si affiderà a queste per fare chiarezza sui responsabili di quanto successo. Pompilio, invece, sarà ascoltato ancora per capire se negli ultimi tempi il calciatore avesse subito altre forme di intimidazione. Dal primissimo interrogatorio non avrebbe fornito indicazioni utili ai fini dell’indagine.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui