Jesi, commercio in lutto per la morte del consigliere Martino Lombardi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:46

Politica e commercio in lutto a Jesi per la prematura scomparsa di Martino Lombardi. Era titolare, insieme al fratello, della Digitall di Monsano. Il consigliere comunale aveva 54 anni

Martino Lombardi (foto Facebook)

Commercio in lutto a Jesi. Una inesorabile malattia ha sconfitto Martino Lombardi, consigliere comunale al comune di Jesi e titolare, con il fratello, della Digitall di Monsano. Aveva 54 anni, lascia la moglie e i figli, nonchè affetti e amici che lo avevano sempre stimato nel lungo percorso professionale e politico.

Anche il sindaco della città di Jesi, Massimo Bacci, ha voluto ricordarlo scrivendo un messaggio di cordoglio diretto alla famiglia Lombardi. “Ciao Martino! Avrei voluto – esordisce il primo cittadino – approfittare di questo giorno di vigilia per fare gli auguri alla città tutta. E’ piombata invece come un macigno la notizia della prematura scomparsa di Martino Lombardi, un caro amico prima ancora che un consigliere comunale ed un imprenditore illuminato. Una persona solare, brillante, piena di vitalità e di vita. Una persona – conclude il sindaco – che mancherà tantissimo ai molti che lo hanno conosciuto e che gli hanno voluto bene. Ciao Martino!”.

Leggi anche –> Luca Pezzutti, muore 17enne alla vigilia di Natale: caduto dalla moto regalata dai genitori

Leggi anche –> Autostrade, Di Maio determinato sulla revoca delle concessioni: “Chi sbaglia paga”

I concittadini lo ricordano con affetto

Imprenditore e consigliere comunale di maggioranza, Martino Lombardi era ben visto da anni in tutta la città. Gestiva insieme al fratello Luca la Digitall, azienda che si occupa di produzione industriale di stampa dirigale. La sua chioma fluente era il segno distintivo che lo distingueva facilmente tra la gente. Jesi è in lutto per la perdita del suo amato concittadino, al quale ha riservato gli ultimi messaggi sotto un post scritto dal sindaco.

“Persona solare e brillante. Ciao Martino” si legge a più riprese nei commenti facebook. “Pieno di vita e sorridente, perdiamo un grande uomo”, aggiungono i conterranei. Il male incurabile contro il quale ha combattuto è, secondo i cittadini di Jesi, “l’ennesima prova della sua tenacia”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui