Natale, tutto pronto a Betlemme per la messa di mezzanotte

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:42

La capitale del Natale è proprio la città palestinese che meglio incarna i valori natalizi. La piazza antistante la Basilica della Natività è piena di alberi, presepi e decorazioni

E’tutto pronto a Betlemme per la messa di mezzanotte e per le celebrazioni del Natale. E non potrebbe essere diversamente, visto che in questa città palestinese oltre duemila anni fa nacque, secondo la tradizione, Gesù. Considerata la capitale del Natale in Medio Oriente, la piazza antistante la Basilica della Natività è piena di alberi di Natale, decorazioni e presepi.

Un programma ben definito accompagnerà fedeli e visitatori prima e dopo la mezzanotte. Dopo l’ingresso solenne, l’Amministratore Apostolico (ex custode di Terra Santa prima di Patton) celebrerà i vespri nella chiesa di Santa Caterina. A mezzanotte, la messa solenne, alla quale parteciperà come di consueto, fino all’omelia, il presidente palestinese Abu Mazen. Oltre a lui, saranno presenti anche alcuni rappresentanti del corpo consolare. Non mancherà il console generale d’Italia.

Al termine della messa, i celebranti in processione si recheranno come di consueto alla Grotta della Natività sotto l’omonima Basilica, per deporre il bambino nella mangiatoia.

Leggi anche –> Michaela Biancofiore lascia Forza Italia. “Addio amaro dopo 26 anni”

Leggi anche –> Genova, il sindaco Bucci: “A maggio le auto sul nuovo ponte”

La corsa al biglietto e il motore organizzativo

Tutto pronto a Betlemme per il Natale anche sul fronte organizzativo. Nei mesi scorsi sono stati distribuiti i biglietti per partecipare alla celebrazione di questa notte. Biglietti tuttavia limitati, dal momento che la chiesa di Santa Caterina non può contenere le migliaia e migliaia di fedeli presenti in questi giorni a Betlemme e provenienti da tutto il mondo. Per permettere a tutti la visione, un maxischermo è stato posizionato all’esterno della chiesa. La messa sarà inoltre trasmessa in diretta televisiva e sui social.

La maggior parte dei visitatori giunge a Betlemme dopo essere passati a Gerusalemme, mentre i pellegrini preferiscono dormire in una delle stanze degli oltre 50 hotel della città natale di Gesù. Ragioni economiche alla base della scelta, dato che i prezzi sono più popolari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui