Capodanno 2019, sono oltre 6 milioni di italiani in partenza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:42

Secondo un’indagine di Coldiretti, fra le mete più ambite, ci sono le città d’arte e la montagna. Fra gli aeroporti più gettonati Palermo svetta su tutti. 

Sono circa 6 milioni gli italiani che, per Capodanno, hanno deciso di mettersi in viaggio, per trascorrere l’ultimo giorno dell’anno fuori casa, più 20% rispetto al 2018. Così riferisce un’indagine Coldiretti. “Sul podio delle destinazioni nelle vacanze di fine anno – si legge nel dossier – salgono le città e le località d’arte con il 48% delle preferenze, seguite dalla montagna con il 38%”.

Se il 67% delle persone ha scelto di alloggiare in case proprie, di parenti e amici o in affitto mentre, il 24% preferisce un soggiorno in albergo, in bed and breakfast o agriturismo.

“Nel tempo gli oltre 23 mila agriturismi italiani – continua la Coldiretti – hanno però qualificato notevolmente la propria tradizionale offerta di alloggio e ristorazione con servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti. Il budget stanziato – conclude la Coldiretti – è di 434 euro per persona con un aumento del 7% rispetto allo scorso anno”.

Leggi anche: Funerali Camilla e Gaia: l’ultimo saluto alle due vittime della strada

Leggi anche: Varese, auto vola sul tetto di una casa: illeso il conducente

Uno degli aeroporti più trafficati durante questa vacanza invernali è quello di Palermo.

Durante questi giorni, infatti, sono previsti 2.294 movimenti (circa 210 in più del 2018) con un aumento del numero totale dei passeggeri di 312mila (24.400 viaggiatori in più rispetto allo scorso anno). Sono così previsti oltre 7 milioni di passeggero.

Secondo le stime della Gesap, la società di gestione dell’aeroporto di Palermo, i passeggeri sono cresciuti del 6%, quasi il doppio della crescita media a livello nazionale. Durante il 2019, i passeggeri nazionali saranno poco più di 5 milioni (più 2,3%), con un boom di quelli internazionali: poco sotto i due milioni (1.945.000), cioè un incremento del 15,50% (circa 300mila viaggiatori in più rispetto al 2018).

“Il 2019 è stato un anno eccezionale, frutto del lavoro, dell’impegno e della professionalità pluriennale dell’intera struttura aeroportuale – afferma Giovanni Scalia, amministratore delegato di Gesap – I passeggeri sono quasi raddoppiati e l’indice di connettività è triplicato rispetto a cinque anni fa. Ci prepariamo per i prossimi anni a nuove sfide, sia nell’ambito di nuovi collegamenti internazionali e intercontinentali sia nell’affrontare dei lavori che cambieranno e miglioreranno ulteriormente il volto dell’aeroporto, garantendo servizi di standard e di eccellenza internazionali ai passeggeri, nel pieno rispetto della sostenibilità ambientale”.

Le prime cinque compagnie per volume di traffico sono: Ryanair, Alitalia, Volotea, EasyJet Group e Vueling. Le rotte nazionali con più traffico passeggeri sono: Roma Fiumicino (1.545.000) seguito da Milano Malpensa, Bergamo, Pisa e Bologna. Le rotte internazionali preferite sono: Parigi Orly (118.000 passeggeri). Londra (Stansted), Monaco, Madrid e Londra (Gatwick). Alle 110 rotte del 2019 nel 2020 si aggiungeranno: New York- Newark (United), Siviglia (Ryanair), Montpellier (Transavia), Dubrovnik (Volotea), Vienna e Stoccarda (LaudaMotion), Brindisi DAT.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui