Agrigento, falso invalido truffa lo Stato per oltre 64mila euro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:04

Un uomo di 61 anni beccato dalle forze dell’ordine e denunciato. Al momento di comparire in Questura, ha provato ancora a fingere questa sua presunta invalidità.

inps falso invalido agrigento

Arriva ancora un caso di falsa invalidità nel nostro Paese. Questa volta, però, le forze dell’ordine sono risalite al furbetto che non ha potuto fare altro che ammettere la truffa. Un uomo di 61 anni residente ad Agrigento è accusato di aver raggirato lo Stato negli ultimi cinque anni. Il tutto semplicemente fingendo di essere invalido e ottenere i conseguenti assegni, per una cifra complessiva che supera i 64mila euro.

Dal febbraio del 2014, infatti, l’uomo percepiva dall’Inps la pensione di invalidità nonostante non avesse alcun genere di infortunio o malattia. Il truffatore conduceva una vita normale, recandosi regolarmente sul proprio posto di lavoro senza aver alcun tipo di problema. Deambulava senza alcuna difficoltà ed era autonomo in tutte le proprie funzioni. Ma quasi sei anni dopo l’inizio di questa truffa, il 61enne di Agrigento è stato beccato e ha dovuto fronteggiare tutte le accuse del caso.

Leggi anche -> Napoli, calci e pugni al Pronto Soccorso

Leggi anche -> Auto contro Tir nel bergamasco. Un bambino sta rischiando la vita

Così l’uomo è stato rintracciato e denunciato dalle forze dell’ordine. Le accuse nei suoi confronti sono di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e falsità materiale commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici. A rendere ancor più grottesca la situazione ci ha pensato ancora una volta il 61enne, al momento di comparire al cospetto degli inquirenti. Una volta arrivato in questura e accompagnato da un parente, il truffatore ha provato a fingere fino all’ultimo momento di avere una reale invalidità. Per sua sfortuna, coloro i quali lo hanno interrogato non ci sono cascati. Come detto, il danno stimato ai danni dello Stato ammontano a circa 64mila euro. Pende al momento, sulla testa del 61enne, la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui