Siracusa, perde la vita in un incidente un calciatore di 19 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:02

Perde la vita in un incidente stradale nei pressi di Siracusa il giovane calciatore Antonio Malandrino, 19 anni, portiere in Eccellenza del Rosolini. Tutto il mondo dilettantistico siciliano è sotto choc: “Una tragedia di proporzioni gigantesche”

Uno schianto con la sua Fiat 500 alle tre di notte a pochi minuti da Siracusa. Perde la vita a soli 19 anni un calciatore di 19 anni, Antonio Malandrino, conosciuto in tutto l’ambiente dilettantistico della regione come promessa del calcio locale. Difendeva i pali del Rosolini, squadra che milita nel torneo di Eccellenza siciliano.

Sono stati ricoverati in prognosi riservata i due amici, di 20 e 23 anni, che viaggiavano a bordo con Malandrino sulla strada provinciale 26. Il prossimo bollettino medico evidenzierà l’eventuale miglioramento delle condizioni per i due giovanissimi, ma le condizioni preoccupano.

Gli inquirenti stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’impatto. Il 19enne avrebbe perso il controllo della sua vettura – poco dopo le tre di notte – che avrebbe fermato la sua corsa contro un muretto. Un impatto violento, anche se non si conoscono le cause dell’incidente.

Leggi anche –> Rilevazione Opinio Italia: Bonaccini avanti di 3 punti su Borgonzoni per la corsa all’Emilia Romagna

Leggi anche –> Ponte Genova, proseguono lavori di ricostruzione | Varato quinto impalcato

Cordoglio e vicinanza da parte delle società sportive siciliane

Sotto choc tutto il mondo del calcio siciliano. Dai dirigenti ai calciatori, passando per i compagni di spogliatoio, sono diversi i messaggi di cordoglio. “L’Asd Pachino Calcio – si legge in uno dei tanti post apparsi – si stringe alla famiglia del giovane atleta nonché amico di tutti Antonio Malandrino. Perde la vita in un incidente nei pressi di Siracusa un amico di tutti. La tragica notizia ha lasciato tutta la squadra e la dirigenza senza parole. Una grande perdita sia nel mondo calcistico sia nel privato. Sentite condoglianze alla famiglia”. Sui social tantissime società hanno voluto ricordare la figura di Antonio, molto nota e conosciuta nel mondo dilettantistico della regione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui