Samantha Cristoforetti lascia l’Aeronautica dopo 19 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:19

L’addio si consumerà i primi di gennaio del 2020. Samantha Cristoforetti è stata la prima astronauta italiana a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

Samantha Cristoforetti

Il 2019 si chiude con una notizia imprevista, un vero fulmine a ciel sereno. Samantha Cristoforetti lascerà l’Aeronautica Militare dopo 19 anni di onorato servizio. Negli occhi e nel cuore di tutti resteranno le immagini della sua permanenza a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Ancora oggi la Cristoforetti è l’unica donna italiana a esserci stata, a cavallo tra il 2014 e il 2015.

La notizia è stata resa nota in anteprima dai colleghi del Corriere della Sera. La scelta è apparsa a tutti sorprendente e soprattutto imprevista, visto che nessuno ne era al corrente. Persino Giorgio Saccoccia, presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, è rimasto molto sorpreso dall’annuncio relativo all’addio di Samantha Cristoforetti. Solo i vertici della struttura militare sapevano che l’astronauta italiana avrebbe detto basta all’inizio del 2020.

Leggi anche -> Lara Pastrolin, 22 anni, ritrovata morta da genitori

Leggi anche -> Trump sulla sparatoria in Texas: “Legge sulle armi ha evitato il peggio”

Samantha Cristoforetti – meteoweek.com

Samanta Cristoforetti si recherà presso il 51° Stormo a Istrana, in provincia di Treviso. Si tratta dello stormo che ha appena celebrato gli 80 anni dalla fondazione, ma anche quello al quale appartiene l’astronauta. Qui avverrà il suo congedo dal corpo dell’Aeronautica. Quel giorno sarà anche l’occasione in cui la 42enne svelerà le motivazioni del suo addio. Finora, infatti, nessuno è riuscito a carpire nulla dalla diretta interessata, la quale si è limitata a parlare di “motivazioni personali“.

L’unica cosa certa relativamente al futuro di Samantha Cristoforetti è la sua permanenza nell’Agenzia Spaziale Europea. Presto, infatti, tornerà nello spazio per una nuova missione, come è stato annunciato a novembre scorso durante il Consiglio Ministeriale della stessa agenzia. Si chiude, però, un’avventura iniziata nell’ormai lontano 2001 e che ha portato Astrosamantha a diventare capitano dell’Aeronautica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui