Taranto: agli arresti domiciliari ma con reddito, denunciati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:50

Erano agli arresti domiciliari, ma percepivano indebitamente il reddito di cittadinanza: cinque persone sono state denunciate alle forze dell’ordine, tra loro una donna. 

Taranto: agli arresti domiciliari ma con reddito, denunciati – meteoweek

Le forze dell’ordine di Taranto hanno denunciato 4 uomini e una donna di età compresa tra i 20 e i 58 anni, tutti residenti a in zona e con precedenti penali, che all’atto della compilazione della domanda per l’ottenimento del reddito di cittadinanza, non avevano dichiarato di essere agli arresti domiciliari (situazione ostativa all’accoglimento della domanda stessa).

Leggi anche –> Via il reddito di cittadinanza e rivedere quota cento: Teresa Bellanova attacca il M5S

Alcuni percepivano il reddito di cittadinanza, nonostante la condanna – meteoweek

In alcuni casi gli uomini non avevano comunicato di essere agli arresti mentre beneficiavano del bonus, prendendo somme tra i 1000 e i 3500 euro ciascuno. I 5 sono stati denunciati per “truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche” e segnalati all’Inps per la revoca del beneficio.

Leggi anche –> Percepiva il Reddito di Cittadinanza e spacciava droga: arrestato

Percepivano il reddito di cittadinanza nonostante fossero agli arresti – meteoweek

Il reddito di cittadinanza è stato immediatamente revocato e il gruppo è attualmente indagato. Come è stato possibile che nonostante le lunghe trafile burocratiche per la richiesta nessuno si sia accorto che gli indagati fossero sottoposti a misura disciplinare? Ora i carabinieri avranno il compito di stabilire di chi sono le colpe ed eventualmente richiedere l’applicazione di una pena.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui