Gran Bretagna, conto alla rovescia per la Brexit

Manca poco al momento ufficiale dell’uscita del regno Unito dall’Unione Europea: in corso i preparativi per “festeggiare” l’evento.

 

Quasi come fosse di nuovo Capodanno: discorso del primo ministro Boris Johnson, conto alla rovescia su un display a Downing Street, addirittura il Big Ben che suonerà a mezzanotte. Ma l’evento che verrà accolto così è decisamente più importante e significativo di un “normale” inizio dell’anno nuovo. E’ la Brexit.

Leggi anche ->Confermato rischio terrorismo di livello 2 per l’Italia

La data è nota già da un po’: il primo febbraio la Gran Bretagna non sarà più parte dell’Unione Europea. E di conseguenza, fervono i preparativi per festeggiare lo storico evento nella giornata del 31 gennaio. Anche se, va detto, la volontà di uscire dall’Europa non è stata espressa dalla totalità dei britannici: poco più della metà dei votanti infatti scelse il “Leave”, l’uscita, quando fu indetto il referendum del 2016. Più ampia la maggioranza di chi, votando per l’attuale primo ministro Johnson a dicembre, ha di fatto sostenuto l’accelerazione della Brexit. C’è comunque una buona parte di cittadini del regno Unito che non avranno tanta voglia di partecipare ai festeggiamenti: l’uscita dall’UE non è percepita da tutti come una vittoria.

Leggi qui ->Caso Gregoretti e voto su Salvini: la strategia del Movimento 5 Stelle

Ma dei momenti di celebrazione ci saranno, e sono in via di preparazione: a partire dal discorso di Boris Johnson, previsto per la sera del 31 gennaio. Un discorso “speciale” alla nazione: la notizia è stata riportata dalla Bbc.  A Downing Street, residenza ufficiale del Primo Ministro, apparirà un display con il conto alla rovescia. Addirittura, si proverà a far suonare il Big Ben alla mezzanotte: servono 500mila sterline per mettere in condizione l’orologio della storica torre di suonare. Ne sono state raccolte 200mila al momento. Per l’occasione verrà addirittura coniata una speciale moneta da 50 pence sulla quale dovrebbero essere incise le parole “Pace, prosperità e amicizia con tutte le nazioni”.