Home Cinema Miss Americana | in anteprima il trailer del docufilm Netflix su Taylor...

Miss Americana | in anteprima il trailer del docufilm Netflix su Taylor Swift

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:23
CONDIVIDI

Gioia immensa per tutti i fan della pop star Taylor Swift! La piattaforma digitale Netflix ha rilasciato in esclusiva il trailer del docufilm Miss Americana dedicato alla biondissima cantante texana.

La cantante Taylor Swift è protagonista del docufilm Miss Americana diretto da Lana Wilson per Netflix. Questo progetto, tra i più attesi del 2020 per i fan della Swift racconta la trasformazione della ragazza, da timida interprete di canzoni country a performer dalla voce inconfondibile.

Il primo riconoscimento ufficiale di Taylor lo ebbe nel 2006 con il suo album omonimo ottenendo ben cinque stelle nella classifica degli album di Billboard 200 degli Stati Uniti per ben 157 settimane.

Da quel momento, la Swift ha pubblicato ben sette progetti discografici composti da Fearless, Speak Now, Red, 1989, Reputation e l’ultimo Lover. Dedicarle un documentario dopo 15 anni di carriera e 10 Grammy Awards portati casa era senza dubbio doveroso!

Cosa sappiamo su Miss Americana?

Il documentario Miss Americana verrà presentato in anteprima al Sundance Film Festival 2020 che si terrà dal 23 gennaio al 2 febbraio. Dal 31 gennaio sarà disponibile in streaming su Netflix. All’interno di questo progetto verrà raccontata un’inedita Taylor Swift fatta di valori, successi e anche vulnerabilità. Un racconto a cuore aperto che il pubblico sicuramente apprezzerà, facendo accrescere maggiormente la sua stima e notorietà.

Leggi anche: 6 musical che meritano un film dopo Cats

Leggi anche: Piccole Donne, 5 motivi per vedere il film di Greta Gerwig

Le dichiarazioni di Taylor Swift su Miss Americana

Taylor Swift, da sempre etichettata come la fidanzata d’America per il suo aspetto angelico, per la prima volta mostrerà cosa significa essere tra le cantante più seguite di tutto il mondo.

La cantante in occasione del docufilm ha dichiarato: “Per tutta la mia carriera i responsabili delle case discografiche mi hanno sempre detto ‘Una brava ragazza non impone le sue opinioni su quelle degli altri. Una brava ragazza sorride, saluta e ringrazia’. Sono diventata la persona che tutti volevano vedere.”