Simpson | le cinque scene notate solo dal pubblico adulto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:19

I Simpson sono la famiglia americana per eccellenza che ha accompagnato un’intera generazione con gioie, dolori, carriere straordinarie, addii ma sopratutto tante risate. Guardano alcuni episodi con gli occhi di un adulto abbiamo scelto cinque scene che sono risultate poco adatte ad un pubblico più piccolo.

Il cartone animato dei Simpson creato da Matt Groening è tra i più longevi nella storia della televisione e dell’animazione di tutti i tempi. La loro formula vincente sono state battute irriverenti, politicamente scorrette e spesso volgari ma pur sempre mai fuori contesto. Aver fatto crescere un’intera generazione è un privilegio di pochi show televisivi.

La famiglia composta da Homer, Marge, Bart, Lisa e la sempre piccola Maggie, sono stati spesso protagonisti di momenti comici, particolarmente discutibili. Capita di sorridere quando Homer prenda tra le mani il collo di Bart e questo venga disegnato in maniera divertente. Ma in realtà, cosa si nasconde dietro quel gesto? È pur sempre una violenza di un adulto nei confronti di un bambino.

Seguendo questo discorso, riguardando alcuni episodi dei Simpson, con uno sguardo più maturo e critico sono state scelte – tra le tantissime a disposizione – cinque scene risultate gravi o comunque diversamente divertenti, secondo il parere del pubblico adulto.

La casa dei Simpson cambia spesso posizione

I Simpson hanno sempre abitato al 742 Evergreen Terrace accanto a Ned Flanders a Springfield. Nonostante la casa sia stata raffigurata nello stesso modo è capitato spesso che venisse allocata da tutt’altra parte. Nella sesta stagione episodio 12, lo spettatore dopo aver visto una situazione di stress per Homer come pendolare, la telecamera facendo una panoramica mostra che il suo spazio è contro la recinzione del suo cortile. Oppure nella nona stagione, episodio 18 viene mostrata interamente la prigione di Springfield direttamente dal loro giardino. Ancora nella settima stagione, la casa dell’ex presidente George W Bush si trovava al lato opposto della loro strada. Solo un adulto potrebbe fare attenzione a tutti questi dettagli.

Leggi anche: Central Park | la nuova serie d’animazione creata da Loren Bouchard

Homer e i tentativi di strangolamento verso Bart

Quante volte è capitato di vedere Bart sommerso dai guai a causa del suo essere indisciplinato? Quante volte è capitato di aver fatto un pasticcio mettendo nei guai la famiglia? Spesso. Così come è capitato di frequente vedere una reazione violenta da parte di Homer, il quale stufo del comportamento del figlio, tenta di strangolarlo nonostante abbia 10 anni. Non c’è da ridere nel vedere una scena del genere a prescindere dall’età. In passato, diverse associazioni protestarono per queste scene non adatta ai minori, tanto che nella stagione 22 episodio 17, Homer venne mandato in terapia per affrontare questi gesti violenti verso Bart.

Leggi anche: Studio Ghibli | i celebri film d’animazione da febbraio su Netflix

La sessualità di Smithers

I Simpson già dagli anni ’90 mostrarono con orgoglio un personaggio gay all’interno del cartone animato. Smithers assistente di Montgomery Burns è stato rappresentato sempre come un omosessuale molto riservato con una cotta proprio per il suo capo molto più vecchio di lui. Solo nel 2015 venne fuori esplicitamente l’amore di Smithers nei confronti di Burns, seppur non corrisposto.

Leggi anche: Angry Birds | Trama e trailer del film d’animazione (mercoledì 1 gennaio)

La triste vita di Marge Simpson

Rispetto alle avventure che il resto della famiglia Simpson ha avuto nel corso degli anni, la più triste e relegata alla vita di casalinga è Marge. Ci sono stati dei brevi momenti in cui è uscita dalla sua cucina, ma eventi di poco conto. Capita spesso che Marge sebbene sia una madre e moglie appartenente ad una famiglia borghese, dimentichi le sue origini. Quando la sua testa dalla chioma blu esce fuori dalle quattro mura di casa viene mostrata come una maniaca dello shopping (episodio delle scarpe costose a New York) e molto vanitosa (l’episodio di quando decide di rifarsi il seno). Al contempo, resta pur sempre la classica madre americana.

La piccola Maggie Simpson è violenta

Ed infine, non poteva mancare la piccola Maggie la quale dopo aver cercato di sparare a Mr. Burns per averle rubato il lecca lecca, in diversi momenti ha dimostrato di avere un’indole particolarmente violenta nonostante sia un poppante. Nella stagione 12 episodio 16, Maggie si trova ad impugnare una pistola sparachiodi, generando terrore per la sua salute da parte della madre. Un altro momento è quando la baby Simpson è riuscita a sgominare una banda di mafiosi sul prato di casa, nascondendo sotto la culla un fucile. Chissà se da grande Maggie sarà un valido elemento per la polizia oppure una terrorista…