Brexit, Tony Blair: “Gli europeisti devono voltare pagina”

Anche Tony Blair si è arreso: la Brexit è diventata realtà; l’Europa come la ricordiamo noi con il Regno Unito, non esiste più.

Brexit, Tony Blair: “Gli europeisti devono voltare pagina” – meteoweek

Sulla Brexit dobbiamo voltare pagina. Mi spiace, ma non c’è alternativa. A tre anni e mezzo dal referendum, siamo tutti stanchi. Basta”. Parla così Tony Blair nel primo giorno dell’inizio di una nuova era: “ciò che è fatto è fatto”; l’Europa com’era prima con Regno Unito schierato in prima linea, non esiste più. E se anche un domani vi fosse un ritorno di Londra nell’Unione europea, Blair diche che “bisognerebbe farlo da una posizione di forza, non di inferiorità o, peggio, supplica”. L’ex premier britannico ragiona poi sul fatto che ora “ci attendono 11 mesi di negoziati complicatissimi con la Ue”, negoziati che “decideranno i rapporti futuri tra noi e l’Europa”.

Leggi anche –> Le bandiere del Regno Unito non sventolano più in Europa, approvata Brexit