Levante al Festival da single: conoscete il suo ex marito?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:20

Levante è tra i concorrenti del Festival di Sanremo 2020 con il brano TikiBomBom. Apprezzata cantante oltre che autrice, ex giudice di X-Factor, lodata anche come scrittrice, la cantante siciliana cresciuta a Torino arriva al Festival da single.

Levante chi e | carriera | vita privata della cantautrice - meteoweek
Levante chi e | carriera | vita privata della cantautrice – meteoweek

I successi professionali di Levante, vero nome Claudia Lagona, nata nel 1987, sono noti a tutti perché dal 2014, anno del suo primo album Manuale Distruzione, i successi mietuti sono stati sempre crescenti. Molto più discreta è stata invece la vita privata della giovane artista, che ne ha sempre parlato poco per proteggerla.

GUARDA ANCHE —-> Levante chi è | carriera | vita privata della cantautrice | Sanremo 2020

Se nel 2019 è finita la sua relazione con il collega Diodato, anche lui in gara al Festival di Sanremo quest’anno, nel passato di Levante c’è anche un matrimonio, durato dal 2015 al 2017. Fu lei stessa ad annunciarne la fine in un’intervista a Vanity Fair nel 2017. Di chi stiamo parlando?

Chi è Simone Cogo, l’ex marito di Levante

Simone Cogo è l’ex marito di Levante. Del loro matrimonio, celebrato a Castell’Alfero in provincia di Asti, non si è saputo molto fino al 2017, quando in un’intervista a Vanity Fair la cantautrice dichiarò che… era finito!

The Bloody Beetroots, Levante
The Bloody Beetroots, Levante

Simone Cogo è disc jockey e polistrumentista di The Bloody Beetroots, gruppo che ha fondato insieme a Tommy Tea e cui si è aggiunto Jacopo Battaglia. Il suo nome d’arte è Sir Bob Cornelius Rifo. Durante le apparizioni pubbliche è solito portare una maschera, che deriva da una variante nera del costume dell’Uomo Ragno. 

GUARDA ANCHE —-> Sanremo, Levante: “Dico no alle quote rosa, il posto va meritato”

Musicista dal background classico, Cogo-Rifo ha poi virato verso la musica elettronica con accenti pop, punk e hip hop: una commistione di generi ben mixati che gli ha consentito di farsi apprezzare non solo in Italia ma anche all’estero: del 2013 è una sua collaborazione con Paul McCartney Out of Sight.

Nel 2014 The Bloody Beetroots ha accompagnato Raphael Gualazzi sul palco di Sanremo: Gualazzi si è poi classificato secondo con il brano Liberi. Nello stesso anno, Rifo partecipa all’episodio 16 della terza stagione di Teen Wolf e a Tomorrowland.

Oltre ai Bloody Beetroots, Simone Cogo ha sviluppato anche il progetto SBCR, nato con l’intenzione di sostituire il main project “The Bloody Beetroots”, ma successivamente diventato un side project sperimentale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui