Cade un albero vicino ad una scuola materna, emergenza maltempo a Roma

Maltempo disastroso nella capitale, a Roma cadono alberi. Forti i disagi su tutto il territorio.

Il maltempo si è abbattuto in poche ore su tutto il paese, che in alcuni casi ha patito le raffice di vento e i forti rovesciamenti. A rischio i luoghi più affollati.

E’ caduto un albero vicino ad una scuola materna

Leggi anche -> Anna Tatangelo e Gigi D’Alessio, villa a tre piani e piscina: regno di lusso nel cuore di Roma

Nella notte è caduto un grande albero a Colle Oppio, Roma, a un centinaio di metri da una scuola materna. E’ caduto precisamente in Via delle Terme di Traiano e agenti della Polizia Locale sono intervenuti sul posto. L’albero ha lievemente danneggiato la recinzione della vicina area archeologica. Nessun danno a persone.

Emergenza maltempo

A seguito del preallarme diramato dalla protezione civile della Regione Lazio per forti venti a partire dal tardo pomeriggio di oggi e per le successive 12-18 ore, alle 18 è stato attivato il Centro Operativo Comunale (COC) di Roma Capitale.

Leggi anche -> Il maltempo spazza Capri, si ferma anche la Funicolare a causa di un albero

I volontari della protezione civile del Campidoglio, insieme alle squadre del Dipartimento Ambiente, dalla scorsa notte sono al lavoro per limitare i disagi causati dal maltempo e sono impegnati soprattutto nella rimozione di rami, alberi e detriti dalle strade. Oltre 40 gli interventi su diverse arterie cittadine, tra cui: via Buonincontri, piazza Lodi, via Anna Magnani, via della Muratella, via Monteverde, via Nicola Lisi, via Codirossoni, via Prenestina, via Tiberio Imperatore, via Cessati Spiriti, via delle Galline Bianche, via Cicerone, via Santa Maura, via Marcantonio Colonna, Villa Borghese. Crollata un’impalcatura in via Cola di Rienzo per una tromba d’aria.

Comunicato protezione civile

Come ha reso noto la protezione civile regionale in un comunicato emesso nel pomeriggio, sul Lazio si prevede “il persistere di venti forti o di burrasca dai quadranti settentrionali, con raffiche di burrasca forte o locale tempesta sui settori costieri e sui crinali appenninici”, oltre a “forti mareggiate lungo le coste esposte”.