Stasera in tv | 28 marzo | I quattro dell’Apocalisse, il western con Fabio Testi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:45

Sabato 28 marzo alle ore 21.10 su CINE 34 andrà in onda il film western I quattro dell’Apocalisse diretto da Lucio Fulci con Fabio Testi.

Il 28 marzo alle ore 21.10 andrà in onda su CINE 34 il film I quattro dell’Apocalisse diretto da Lucio Fulci e interpretato con uno giovanissimo e affascinante Fabio TestiUno dei film più apprezzati diretti dal regista e soprattutto per chi ama il genere. Prendendo in prestito un vecchio titolo di Pirandello, i protagonisti sembrano “quattro personaggi in cerca di … pace” , che non avranno fino all’ultimo minuto.

I quattro dell’Apocalisse | la trama del film

Il furfante e baro Stubby Preston, arriva in un piccolo paese del West, nel quale pare essere molto conosciuto. A causa della sua fama, lo sceriffo decide di metterlo in carcere appena arriva. Nella notte, una banda di criminali entra prepotentemente nel paesino e fa una strage. Fortunatamente per lui, Preston viene rimesso in libertà e si trova a viaggiare in compagnia di tre personaggi strani: c’è Bunny, una prostituta incinta; Burt, un pazzoide di colore, ed infine l’ubriacone Clem.

Durante il loro cammino vengono bloccati dal perfido e pericolo Chago, il quale abusa di Bunny e uccide Clem. Intanto Burt è completamente fuori di sè e per la ragazza si avvicina il momento di partorire. Ad arrivare in loro soccorso, il reverendo Sullivan che li conduce in un villaggio di minatori. Purtroppo Bunny muore dando alla luce il suo bambino e Stubby, dopo aver affidato il neonato ai minatori, si rimette in marcia. Il suo nuovo obiettivo sarà vendicarsi di Chaco.

I quattro dell’Apocalisse | il trailer del film

Leggi anche: Guida tv | Tutti i programmi tv del 28 Marzo 2020

I quattro dell’Apocalisse | alcune curiosità sul film

Durante la Mostra internazionale del cinema di Venezia nel 2007, I Quattro dell’Apocalisse venne inserito all’interno della retrospettiva intitolata Western all’Italiana. Le riprese del film sono avvenute tra l’Italia (Roma), la Spagna e Austria.

Perché vederlo: Il personaggio di Fabio Testi mantiene vivo tutto il film, particolarmente consigliato per chi è fan del genere western e dei film del regista Lucio Fulci