Sampdoria, è morto Filippo Mantovani, figlio del presidente più amato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:38

Filippo Mantovani è morto nella sua casa a Sestri Levante a seguito di un attacco cardiaco. Era il figlio di Paolo Mantovani, il presidente più amato dai tifosi nella storia del club. 

Lutto per la Sampdoria. Nella giornata di oggi è morto Filippo Mantovani, figlio dell’ex presidente blucerchiato Paolo Mantovani. Filippo Mantovani aveva 54 anni. È morto a causa di un attacco cardiaco, nella sua abitazione a Sestri Levante. Filippo, durante la presidenza del padre aveva ricoperto per la Sampdoria il ruolo di dirigente e Team Manager. Cono loro, il club blucerchiato ha vissuto una delle pagine più gloriose della sua storia.  Appresa la notizia, la Sampdoria, attualmente guidata da Massimo Ferrero, ha inviato un messaggio alla famiglia esprimendo le loro più sentite condoglianze per la perdita. 

Filippo Mantovani: il ricordo del fratello Enrico

Purtroppo l’attacco cardiaco che lo ha colpito gli è stato fatale. Lo scorso dicembre gli era stato impiantato un pacemaker al cuore. Nel suo periodo da dirigente, viene ricordato con affetto dai tifosi soprattutto per essere stato lo scopritore del calciatore Juan Sebastian Veron, tra i giocatori più forti che hanno mai militato nella Sampdoria.

Filippo Mantovani morto
(Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

Il fratello Enrico, divenuto in seguito anch’egli presidente della Sampdoria, a poche ore dalla notizia ci ha tenuto a dare alla stampa un suo ricordo del fratello appena scomparso. Ha raccontato infatti che era l’unico della famiglia che sapeva davvero giocare a calcio. Che la sua era una passione molto forte, e infatti “seguiva il calcio ovunque, era appassionatissimo. Non mi sento di aggiungere altro, se non che ho perso mio fratello.”

L’omaggio degli storici rivali

Anche il Genoa, storico club rivale della Sampdoria, ci ha tenuto a rendere omaggio all’improvvisa scomparsa dell’ex dirigente blucerchiato.

Leggi anche: Coronavirus: suicida l’assessore tedesco Thomas Schaefer: ossessionato dal virus

Leggi anche: Coronavirus. Tornano in Italia cittadini bloccati in Guatemala

In un messaggio pubblicato sul proprio account ufficiale Twitter, il club rossoblù ha scritto: “Ci uniamo al dolore della famiglia #Mantovani e porgiamo sentite condoglianze per l’improvvisa perdita di Filippo”.