Coronavirus, Arcuri annuncia: “Acquistati 300 milioni di mascherine”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:56

Il commissario italiano per l’emergenza Coronavirus ha svelato le modalità di immissione delle mascherine negli ospedali. “Arriveranno in maniera graduale, consegnata scorta all’ordine dei medici”.

domenico arcuri coronavirus

Il Governo e la Protezione Civile si stanno dando da fare per portare in Italia nuovo materiale medico e sanitario per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. Ed è di queste ore una notizia a dir poco ottima. A renderla nota è stato il commissario straordinario per l’emergenza, il dottor Domenico Arcuri. L’annuncio riguarda la nuova fornitura a dir poco massiccia di mascherine, da far arrivare sul suolo italiano. Ovviamente la priorità per la spedizione delle mascherine riguarda i medici e gli operatori sanitari, ma ovviamente verranno messe in vendita.

Il dottor Arcuri ha presenziato a una conferenza stampa, in cui ha parlato delle nuove mascherine in arrivo. Il commissario per l’emergenza Coronavirus ha parlato anche delle modalità di distribuzione sul suolo nazionale. “Le mascherine arriveranno progressivamente nei magazzini della protezione civile – ha dichiarato Arcuri – . Verranno distribuite con il criterio che abbiamo concordato con la totalità delle regioni, anche per garantirci assoluta trasparenza ed evitare asimmetrie“. Dunque anche le Regioni, che da giorni lamentano la carenza di materiale, ne potranno usufruire.

Leggi anche -> Coronavirus, muoiono altri tre medici: il conto sale a quota 66

Leggi anche -> Coronavirus, Caritas: aumentano le richieste di aiuto

Le mascherine sono sempre fondamentali per evitare i contagi – meteoweek.com

Arcuri ha anche fatto sapere che l’aggiornamento sulla distribuzione e sull’arrivo di nuovo materiale sanitario verrà fatto ogni sera. “È nostro dovere fare in modo che i cittadini sappiamo cosa è stato distribuito, a chi e quando“, ha dichiarato il commissario durante la conferenza stampa. Inoltre Arcuri ha ammesso che, per proseguire con forza la lotta contro il Coronavirus, è stata “consolidata una sufficiente quantità di dispositivi“. A proposito dei medici, l’ordine professionale ha ricevuto, a detta dello stasso commissario, una quantità sufficiente di mascherine per fronteggiare questa emergenza.

Pensiamo che anche loro devono essere dotati di una sorta di ‘magazzino di scorta’, in modo da poter sopperire o aggiungere dotazioni che vanno direttamente a loro“. Dunque il dottor Domenico Arcuri fa sapere che l’Italia sta rispondendo presente per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. I dati arrivati ieri sera, in particolare sul fronte dei nuovi casi in calo e i guariti in aumento, sembrano confortare e dare ulteriore forza a chi sta lottando. Tocca sempre ai cittadini italiani, ovviamente, fare la loro parte.