Home Economia Governo, il piano per l’estate: dal bonus vacanze al tax credit

Governo, il piano per l’estate: dal bonus vacanze al tax credit

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:25
CONDIVIDI

Il capo del Governo Giuseppe Conte ha annunciato la presenza di un tavolo ad hoc per la prossima settimana. Arriverà un primo pacchetto per cercare il rilancio del turismo nel Paese.

turismo italia governo

Il Governo sta valutando tutte le opzioni per rilanciare il turismo nel nostro Paese. Siamo in vista dell’inizio della Fase 2, e la sensazione è che – soprattutto in alcune regioni – non si potrà porre un freno alle attività turistiche e vacanziere. Ferme restando le restrizioni che riguardano gli spostamenti tra le diverse regioni d’Italia. E allora ecco che Giuseppe Conte ha annunciato che verrà istituito un tavolo tecnico per fare tutte le valutazioni del caso. Il capo del Governo ha fatto capire che verrà lanciato un primo pacchetto di misure a sostegno del turismo italiano, falcidiato dai due mesi di lockdown per via del Coronavirus.

Il cosiddetto “decreto Aprile” conterrà una serie di misure che cercheranno di far ripartire la macchina del turismo in Italia. Queste misure vedranno la presenza di elementi come il bonus vacanze o il tax credit. Il tutto rientrerà in una campagna di comunicazione in vista della stagione estiva, e che metterà tutti gli italiani al corrente degli spostamenti possibili e dei vantaggi che si potranno ottenere per passare quantomeno un’estate più serena. E allora ecco che questo tavolo di confronto, che avverrà ovviamente in forma telematica tra il capo del Governo e i ministri di riferimento, sarà fondamentale in tal senso.

Leggi anche -> Coronavirus, le 106 “zone rosse” d’Italia: aree a forte rischio di contagio

Leggi anche -> Coronavirus, Tridico (Inps): “Ora reddito emergenza a 1 mln famiglie”

Questo è un chiaro segnale che svela che il dossier, che contiene le misure per il rilancio del turismo, è già sotto la lente di ingrandimento. Le prossime ore potrebbero essere quelle decisive in questa direzione, visto che il Governo punta alla riapertura di tutte le attività produttive. E la macchina del turismo rientra in questo novero. Tra le altre cose, il ministro per i beni e le attività culturali Dario Franceschini ha già presentato le sue proposte. Tra queste c’è un sostegno per le persone con figli a carico e con un reddito medio basso, alle quali verrà alleggerita la spesa per le vacanze con un voucher, che dovrebbe essere di 500 euro a famiglia.

Dario Franceschini ha già presentato le sue proposte – meteoweek.com

Questo voucher dovrebbe essere speso ovviamente negli alberghi e nelle strutture turistiche del nostro Paese. Più in generale, il bonus vacanze da destinare a sostegno del turismo italiano è già stato al centro di un primo confronto. Si devono valutare la portata, la durata e la modalità di erogazione di questo bonus, valutando anche possibili sinergie con eventuali iniziative a carattere regionale. E nella nota di fine incontro si legge anche della “creazione di un fondo speciale europeo dedicato al turismo e l’ammanco delle risorse derivanti dalla tassa di soggiorno, parte integrante del bilancio di molte amministrazioni comunali”.

Leggi anche -> Coronavirus, Tajani (FI): “Favorevoli al Mes, ma nessun appoggio al governo Conte”

Tuttavia, il vicepresidente dell’Associazione italiana Confindustria Alberghi Maria Carmela Colaiacovo sostiene che tutto ciò potrebbe non bastare. “La proposta per favorire un periodo di vacanza va bene purché sia complementare a misure che sostengano le imprese del turismo. Il bonus, come unica soluzione, certamente non permetterà alle imprese di sopravvivere al Covid-19”. Le fa eco Marina Lalli, presidente vicaria di Federturismo: “Ben venga il bonus vacanza di 500 euro per le famiglie, ma al turismo servono anche misure strutturali molto più forti”.