Romina aspetta ancora Ylenia Carrisi : “Assaporare il tuo sereno tormento”

L’assenza di Ylenia Carrisi nella vita dei familiari diventa più persistente soprattutto adesso che la quarantena sta fornendo a ognuno di loro tempo per pensare, soprattutto per Romina?

Romina aspetta ancora Ylenia Carrisi – meteoweek

Romina Power è sempre stata certa del fatto che la sua primogenita sia ancora viva e in giro per il mondo, di opinione diversa sono sia Albano che le due figlie Cristel e Romina Jr, che immaginano la donna come un angelo e quindi non più in questo mondo.

A parlare, in rima, di Ylenia Carrisi sarebbe stata Romina Jr in una poesia che sembra essere dedicata alla sorella maggiore.

Ylenia Carrisi – meteoweek

La mancanza della voce di Ylenia

Sono trascorsi oltre vent’anni dal momento in cui Albano e Romina hanno ricevuto la drammatica notizia che Ylenia era scomparsa.

La rima scritta da Romina Carrisi sembra riportare al ricordo sbiadito della sorella: “Che mi perdo nelle onde della tua voce, nelle increspature della tua risata. La terra ferma è un miraggio, come i tuoi occhi che non sbiadiscono nei miei ricordi. Il tempo, la mia più grande solitudine mi permette di cercarti e ti trovo nascosto nelle canzoni che ascolto nelle dolci parole di scrittori nostalgici“.

Romina – meteoweek

“Non ti ho detto mai…”

L’amore per per le persone importanti vive sempre nel cuore di ognuno di noi, sembra essere questa l’essenza della dedica che Romina Carrisi potrebbe aver fatto a Ylenia.

Che sia la sorella maggiore quella persona segnata dal tormento interiore e che ha compromesso il suo commino fino ad oggi?

Leggi anche -> Romina Power giorno speciale | Gli attimi condivisi con Ylenia | Foto dal passato

Leggi anche -> Ylenia Carrisi l’amore di un vita | Solo un uomo nella vita della figlia di Albano e Romina

Romina poesia – meteoweek

L’assenza di un addio pesa ancora nel cuore di tutti coloro che amano Ylenia come se il tempo intercorso tra di loro non fosse mai esistito, in attesa che lei da un momento all’altro torni a casa: “Aspetto… Per poterti respirare. Assaporare il tuo sereno tormento vedere il tuo sorriso senza doverlo più immaginare o meglio, ritrovare in memorie dimenticate. Non ti ho detto mai… no. Questo non te lo posso dire. E forse mai te lo dirò“.