Carolyn Smith in isolamento volontario: “Ho paura, sono una paziente oncologica”

Carolyn Smith, nota giudice all’interno di Ballando con le Stelle, continua ad essere spaventata dalla pandemia legata al Coronavirus e ha preso una difficile decisione.

Durante una lunga intervista con vero, la Smith ha dichiarato di avere ancora il terrore di essere contagiata dal COVID-19, a prescindere dalle nuove decisioni governative prese per la Fase 2 e la Fase 3.

La quarantena di Carolyn Smith

La ballerina e coreografa di certo non si è annoiata durante gli ultimi due mesi di quarantena e isolamento. Ha infatti intrattenuto i suoi followers su Instagram con il suo Sensual Dance Fit, un allenamento di danza volto a restituire la forma fisica e a far star bene con se stessi.

Ma nonostante questo suo carattere spumeggiante, Carolyn Smith continua, quotidianamente, ad affrontare una battaglia molto seria e spaventosa, quella contro il cancro. Sebbene adesso pare che sia fuori pericolo, la ballerina deve continuare a sottostare a dei cicli di chemioterapia e questo, così come il suo passato clinico, la rendono un soggetto altamente a rischio. “Continuo a fare chemioterapia. Dopo l’intervento di ottobre e l’esame istologico hanno trovato altre cellule tumorali, quindi ho dovuto riprendere la terapia biologica”.

Purtroppo le cose per la donna si sono complicate quando si è reso impossibile continuare la cura a Padova, dal momento che nell’ambulatorio oncologico dove Carolyn Smith era in cura sono stati registrati ben 23 casi di contagio da coronavirus.

La decisione della ballerina

Proprio per la consapevolezza di essere un bersaglio fragile per il virus che ha messo in ginocchio il mondo e che sta aprendo le porte alla crisi economica, Carolyn Smith ha deciso, volontariamente, di prolungare il suo isolamento e rimanere in quarantena.

Carolyn Smith

LEGGI ANCHE —-> Coronavirus, Carolyn Smith con la mascherina: “Sono una paziente oncologica”

LEGGI ANCHE —-> Carolyn Smith tumore | combatto contro l’intruso da anni | Video

I dubbi della donna, infatti, riguardando la leggerezza con cui alcune persone potrebbero prendere la Fase 2, mettendo a repentaglio la sua vita: “Gli italiani sono stati bravi e hanno fatto il loro dovere tranne qualche imbecille. Io però ho ancora paura perché sono una paziente oncologica, quindi faccio volentieri un altro po’ di quarantena anche nella fase 2“.